Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Giugno - ore 17.49

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cultura Identità, la petizione: "Riaprire la Torre dell'orologio"

Da Fiorini, alla Ricci e online
La Torre dell'orologio nel Palazzo delle Poste della Spezia

La Spezia - Cultura Identità lancia una petizione per riaprire la Torre dell'orologio del Palazzo delle Poste della Spezia. Sarà possibile aderire alla petizione a partire da domani, sabato 22 maggio, presso il bar pasticceria Fiorini di Piazza Verdi, dalle ore 10 alle ore 12, o presso la Libreria Ricci in Via Chiodo 107; è inoltre possibile sottoscrivere la petizione online dal sito www.culturaidentita.it. “Nella nostra città – affermano da Cultura e Identità - c’è un tesoro nascosto che pochi spezzini hanno avuto il privilegio di poter ammirare, soprattutto i giovani. Si tratta di uno straordinario esempio di arte musiva futurista, opera di Enrico Prampolini e da Fillia, dedicata alle Comunicazioni Terrestri Marittime ed Aeree, realizzata quale arte ornamentale, inserita nel Palazzo delle Poste, progettato dall’ingegner Angiolo Mazzoni, palazzo che fu inaugurato nel 1933. L’ultima apertura al pubblico della Torre dell’Orologio avvenne durante la seconda edizione del festival di Cultura Identità dal titolo, Turismo e Futurismo, che si tenne nel 2019, quando fu concesso un permesso straordinario dalle Poste Italiane per poterne permetterne la visita”.

“Torno a manifestare la necessità di far riappropriare la città di questa opera d’arte utile anche per la promozione turistica del territorio, con un’azione concreta insieme agli attivisti spezzini di Cultura Identità – Luca Locci, coordinatore provinciale, Alessandro D’Asaro responsabile giovani, e ai tanti nostri sostenitori tra cui l’avvocato Francesco Marzano e la giovane storica dell’arte Elena Conti” - commenta Paolo Asti, dell’esecutivo nazionale del movimento. “Cultura Identità ha accolto la proposta di lanciare una petizione popolare – raccontano Locci e D’Asaro – rivolta al Ministro della Cultura Dario Franceschini e all’amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane Matteo Del Fante, che sarà inviata per conoscenza anche al Sindaco Pierluigi Peracchini”. “Si tratta – aggiunge Asti - di un’azione utile a sensibilizzare le istituzioni competenti, così da mettere in sicurezza le scale che risultano essere dotate di balaustre troppo basse da non rispettare le normative vigenti e di preservare gli uffici dove lavora il personale delle poste, dalla possibilità di ingresso del pubblico. Cose che con la buona volontà possono essere sicuramente risolte”.

“Sono una giovane laureata in storia dell’arte e sono spiaciuta di aver potuto ammirare l’opera solo sui libri. Questo mio pensiero è condiviso da tanti altri giovani”, commenta Elena Conti. “Ritengo questa una battaglia culturale in cui dobbiamo farci valere non solo a Spezia ma in tutta la provincia, del resto sono note le serate futuriste organizzate a San Terenzo a cui partecipò Marinetti”, aggiunge il lericino Francesco Marzano. “Dopo aver lanciato durante il festival di Cultura Identità, grazie a un’idea di Paolo Asti , la possibilità di recupero della cascata d’acqua che finalmente l’amministrazione spezzina ha trovato modo di realizzare – aggiunge Edoardo Sylos Labini, presidente e fondatore del movimento Cultura Identità -, ora lanciamo con forza questa nostra nuova campagna che rientra nel progetto delle Città Identitarie a cui partecipano decine di comuni italiani e a cui La Spezia è stata tre le prime ad aderire”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News