Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Aprile - ore 23.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Achille e Ulisse sulla lavagna interattiva per avvicinare epica e alunni

Letture, narrazione e musica per i tre appuntamenti di 'Epos', tenuti dall'associazione Più Motivi per le scuole Alfieri e Piaget.

Testi di Sciamarelli
Achille e Ulisse sulla lavagna interattiva per avvicinare epica e alunni

La Spezia - L'epica omerica raccontata dalla lavagna interattiva multimediale, tra testi recitati, narrazione e musica. In classe, a seguire, gli alunni delle prime medie Piaget e Alfieri, sette classi, circa 180 ragazzini. L'esperimento Epos, proposto dall'associazione Più Motivi, ha colto nel segno. “Il progetto – racconta Stefania Martinico per l'associazione – ha visto gli alunni entusiasti, come riportato anche dagli insegnanti. Le soluzioni adottate hanno fatto avvicinare i bambini all'epica in modo diverso, con possibilità di interagire attraverso la chat. Rendere il testo ora attraverso letture in stile teatrale, ora ripercorrendo la storia come in un racconto più tradizionale, e intervallando il tutto con momenti musicali, ha permesso di coinvolgere gli alunni e tenerne attiva l'attenzione. Far arrivare testi così antichi e particolari non è facile”. Di letture e narrazione si è occupato Gianluca Rizzo, attore, scrittore e regista, mentre la componente musicale è stata cosa di Manuel Picciolo, in arte Mappo, giovane musicista e cantautore spezzino. I testi adottati sono quelli tradotti dal professor Giovanni Sciamarelli, noto studioso e traduttore dei classici greci, presidente emerito della delegazione spezzina dell'Associazione italiana cultura classica. I primi due appuntamenti (25 febbraio e 2 marzo) hanno riguardato l'Iliade, il terzo e ultimo (11 marzo) l'Odissea. “Questo percorso – conclude Martinico -, interattivo e non privo di momenti più 'leggeri', ha previsto anche qualche compito a casa. Gli alunni hanno seguito con attenzione, mostrando interesse ad esempio per il rapporto tra Ettore e Andromaca, o per la vicenda di Penelope e Odisseo. Un ringraziamento doveroso all'Istituto comprensivo e alla dirigente scolastica Maria Torre per aver accolto la nostra iniziativa, che ora siamo pronti a portare in altre scuole”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News