Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 22.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Stiamo trasferendo la raccolta digitalizzata dei periodici storici: ci vorrà tempo"

Peracchini risponde a Scaramuccia
Pierluigi Peracchini

La Spezia - In merito all’articolo firmato da Alberto Scaramuccia apparso sul vostro quotidiano online dal titolo “I vecchi giornali “scomparsi” a causa del ritiro del player” (leggi qui) interviene il sindaco Pierluigi Peracchini.

“Ringrazio il dottor Scaramuccia per l’articolo perché intercetta tantissimi fruitori delle biblioteche che recentemente avevano scritto ai servizi culturali del Comune della Spezia per avere una risposta nel merito e che era stata loro fornita singolarmente. Anche se siamo in tempo pandemico, non dobbiamo cadere nell’errore di pensare che ci siano sempre cose più importanti rispetto alla cultura che, proprio da questa emergenza, sta avendo le più gravi conseguenze e su cui l’amministrazione si sta impegnando proprio affinché siano il Teatro civico, i musei, le biblioteche a raggiungere i cittadini a casa attraverso internet.

Quindici anni fa, il Comune della Spezia al fine di preservare e meglio conservare la raccolta dei periodici più antichi aveva provveduto a convertire nel formato digitale i Periodici Storici di interesse locale per le annate dal 1865 al 1979 e i fascicoli della Rassegna Municipale e a pubblicarli nel sito antico.erasmo.it. Dal 12 gennaio, a causa della dismissione del plug-in flash player Adobe, non è più possibile accedere a tale sito. L’amministrazione, consapevole del problema, da alcuni anni si è attivata nel trasferire la raccolta digitalizzata degli antichi periodici, presenti in formato cartaceo presso la Biblioteca civica Mazzini, dal vecchio sito alla nuova digital library: bibliospezia.erasmo.it. Tale operazione, però, richiede tempi lunghi purtroppo, vista la notevole quantità di file digitalizzati e le risorse economiche necessarie che stiamo progressivamente predisponendo. Il nuovo programma, che non utilizza il plugin flash player e che da alcuni giorni non permette l’accesso al vecchio sito, è un visualizzatore che garantisce stabilità di supporto e migliora le possibilità di consultazione permettendo anche la ricerca libera per parola, e non solo per testata e per anno. Oltre alla documentazione già trasferita sulla nuova digital library, è in corso il trasferimento di un’ulteriore tranche di periodici locali, per una consistenza di 1.586 fascicoli e 6.432 pagine. Quest’operazione sarà completata entro la fine di febbraio. L’intenzione dell’amministrazione è assolutamente quella di continuare nell’operazione di migrazione dei file con la pubblicazione di ulteriori tranche proprio a tutela del patrimonio storico della nostra città”, conclude Peracchini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News