Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Giugno - ore 20.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Una lite che finisce nel sangue, bar chiuso per due settimane

Quartiere Umbertino ancora protagonista: l'episodio risale al tardo pomeriggio di sabato, ora le indagini della Squadra Mobile permettono di ricostruire la dinamica. Uno dei due coinvolti è stato espulso.

espulso uno dei protagonisti
Una lite che finisce nel sangue, bar chiuso per due settimane

La Spezia - Intorno alle 19 di sabato scorso, Squadra Volante chiamata ad intervenire in ausilio della pattuglia della Questura della Spezia di presidio in piazza Brin per una lite in strada tra due cittadini stranieri, uno dei quali veniva trasportato presso il locale pronto soccorso per alcune vistose ferite da arma da taglio, mentre l’altro si rendeva irreperibile. Le indagini effettuate nei giorni scorsi dalla Squadra Mobile hanno permesso di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e di risalire ed identificare i due protagonisti della vicenda nonché il luogo preciso dell’evento. Sono così stati indagati a piede libero l’aggressore, un cittadino dominicano pluripregiudicato di 37 anni, in ordine al reato di lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, ed un cittadino indiano di 45 anni, anch’egli pluripregiudicato perché, dopo essere stato ferito, aveva tentato di colpire l’uomo con un coccio di bottiglia.

Il fatto aveva avuto luogo davanti ad un bar di corso Cavour, nel cui dehor era seduto il cittadino dominicano. La gravità del fatto avvenuto la sera di sabato, proprio davanti al bar e in un orario di grande affluenza di frequentatori, anche famiglie, ha motivato le esigenze di ordine e sicurezza pubblica alla base del provvedimento amministrativo. Peraltro il pubblico esercizio, era stato già sanzionato dalla Questura della Spezia per violazioni della normativa covid in data 1° ottobre e 27 novembre 2020 e in data 5 febbraio, con conseguenti chiusure per cinque giorni, nonché destinatario il 9 febbraio 2021 di provvedimento prefettizio di chiusura di 25 giorni, adottato su proposta del Questore.

Per garantirne la prevista sorvegliabilità esterna, all’esito dell’ultima chiusura, erano anche state fatte rimuovere le
vetrofanie apposte sulle vetrine. Per i predetti motivi, oltre alla mancata attivazione di azioni di soccorso e dei numeri di
emergenza da parte del titolare del pubblico esercizio, il Questore della Spezia ha disposto ex art. 100 TULPS la sospensione della licenza per 15 giorni, che ieri mattina è stata notificata al titolare dalla squadra amministrativa della Questura. L’Ufficio Immigrazione ha invece istruito la posizione degli stranieri, per cui il 31 maggio, il cittadino domenicano è stato munito di decreto di espulsione del Prefetto della Spezia ed ordine del Questore, mentre la posizione del cittadino indiano è tuttora al vaglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News