Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 30 Luglio - ore 23.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Specializzati in furti di Rolex in strada, beccati a causa di un incidente

La Squadra mobile della questura spezzina ha condotto le indagini in seguito a una segnalazione e ha associato la coppia ad altri due episodi.

In "trasferta" dalla Spagna
Polizia di Stato

La Spezia - I tentativi di furto seguiti da fughe con tamponamento hanno le gambe corte. Ne sa qualcosa una coppia di rumeni inchiodata dalla Squadra Mobile spezzina dopo le indagini avviate in seguito alla segnalazione ricevuta nella mattinata di lunedì 22 marzo, quando è stato segnalato un tentativo di furto ai danni di un uomo di 64 anni, in Via Balilla.
Sul posto, personale della Squadra Mobile apprendeva che pochi minuti prima una donna con accento straniero aveva avvicinato un uomo, cercando più volte di abbracciarlo, con il chiaro intento di sfilargli dal polso l’orologio Rolex che lo stesso indossava.
Avvedutosi per tempo dell’intento criminale della donna, la vittima, seppur con una certa difficoltà, riusciva a tenerla a distanza, costringendola a desistere dal suo intento criminoso. La donna, per tutta risposta, una volta capito di essere stata scoperta, si dava precipitosamente alla fuga a bordo di un’autovettura condotta da un'altra persona.

Grazie alle testimonianze raccolte ed ai successivi accertamenti, gli investigatori della Squadra Mobile sono riusciti a individuare l’autovettura in questione, che si era data a una rocambolesca fuga per le vie della città.
Gli operatori in particolare accertavano che la vettura su cui viaggiava la donna aveva tamponato, durante la fuga, un’altra automobile in transito, senza arrestare la sua corsa. Inseguita dal conducente del veicolo tamponato, che chiedeva spiegazioni del gesto, la vettura su cui viaggiava la donna si fermava in Viale Amendola.
A quel punto, la donna scendeva dal mezzo e scappava, mentre l’uomo che era alla guida, un cittadino rumeno di 35 anni senza fissa dimora, veniva accompagnato dapprima presso il Comando della Polizia municipale per la constatazione del sinistro e successivamente presso gli Uffici della Questura.

Gli accertamenti eseguiti dagli uomini della Squadra Mobile spezzina hanno permesso la compiuta identificazione della coppia: il 35enne rumeno, unitamente a sua moglie, connazionale di 33 anni senza fissa dimora, infatti, risultavano avere a carico diversi precedenti specifici per rapina, avendo nel tempo colpito in diverse province d’Italia, prendendo spesso di mira i possessori di orologi di marca.
E' emerso inoltre che la donna, all’atto dei vari controlli di polizia cui era sottoposta, dichiarava generalità differenti, grazie al probabile possesso di due documenti l’ultimo dei quali ottenuto dalle autorità rumene dopo essersi sposata.
Gli investigatori sono inoltre risaliti ad altri due episodi analoghi, avvenuti in data 8 e 19 marzo, rispettivamente alla Spezia e Pianoro (BO), dove ignoti a bordo di autovettura della stessa marca a quella su cui viaggiavano i due rumeni si rendevano responsabili di delitti analoghi a quello in riferimento.
Alla luce di quanto emerso, i due cittadini stranieri, residenti in Spagna, ma di fatto "operanti" in Italia, sono stati segnalati per i due furti aggravati in concorso e per l’ultimo episodio di tentativo di furto all'autorità giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News