Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio - ore 18.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Piazza Brin saluta "Pici", invisibile dal cuore grande

A soli 38 anni il senza fissa dimora è morto dopo averne trascorsi 15 all'Umbertino. Ai funerali, organizzati dai volontari delle mense che frequentava, parteciperà anche la famiglia, raggiunta telefonicamente a Cremona.

Una goccia di umanità
L'altare realizzato in memoria di Alessandro Cantoni, a destra

La Spezia - Per quindici anni i portici di Piazza Brin erano stati la sua casa, i senza dimora che sono passati di lì la sua famiglia. Pochi giorni fa, a soli 38 anni, Alessandro Cantoni, da tutti conosciuto come "Pici" si è spento lasciando un vuoto enorme in tutti quelli che lo avevano conosciuto. La sua dolcezza e la sua simpatia non riempiranno più le serate dei commensali di Missione 2000 o della mensa dei frati di Gaggiola o le mattine in compagnia con i volontari delle Colazione con il sorriso. Le complicazioni dovute a una salute debole, causata dai disagi della vita di strada, lo hanno strappato agli amici e a chi gli voleva bene.
Ed erano in tanti, perché l'Umbertino, da sempre, è un quartiere popolare nel quale le espressioni di umanità vanno ben oltre agli episodi di microcriminalità e alla musica a tutto volume. Sono tanti e sono uniti e insieme hanno deciso di organizzare un funerale per salutare nel migliore dei modi Pici.

"I genitori di Alessandro con i quali sono riuscito a parlare - spiega Augusto Licausi, uno dei veterani di Missione 2000 - ci hanno autorizzato a celebrare il funerale sabato alle 12.30 nella Chiesa di Piazza Brin. Officerà don Francesco e saranno presenti anche i familiari, che verranno da Cremona, dove Alessandro mancava da tanti anni".
Intanto in Piazza Brin gli amici hanno approntato su una panchina una specie di altare con una candela e stanno raccogliendo le firme di chi gli era più vicino su un cartone, di quelli che i senza tetto utilizzano per ripararsi dal freddo.
Come cantava Fabrizio De André in "Smisurata preghiera, brano che sarà suonato da Renzo Cozzani nel corso della funzione, "per consegnare alla morte una goccia di splendore, di umanità, di verità".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News