Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Aprile - ore 19.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Pc rubato, lo ritrovano i carabinieri a casa di un calciatore di Serie A

L'azione congiunta dei militari di Varese e della Spezia ha consentito di recuperare il maltolto. Estraneo ai fatti il professionista del rettangolo verde.

Furto in aereo
Il computer recuperato

La Spezia - E' stato infine ritrovato un computer portatile che era sparito sul volo Parigi-Milano. Il singolare episodio ha inizio il 2 gennaio scorso, quando un uomo denuncia presso un Comando Stazione Carabinieri in provincia di Varese il furto del notebook. L’evento, spiega, si sarebbe consumato sul volo Parigi-Milano Malpensa a fine dicembre 2020. Il denunciante, sceso dall’aereo, si accorge di non aver più il suo portatile e realizza così di esser stato vittima di un furto, consumato nella cabina del velivolo e, con ogni probabilità, commesso da uno degli altri viaggiatori.

Il derubato fornisce ai militari un particolare importante: il portatile è dotato di programma con localizzatore gps in grado di indicare con buona precisione il luogo ove il dispositivo si trovi se lasciato acceso. Immediati accertamenti hanno consentito alla vittima e quindi ai Carabinieri della provincia di Varese di localizzare il pc nella città lombarda, nella zona collinare limitrofa al castello San Giorgio.

I Carabinieri dalla Lombardia richiedevano la collaborazione dei colleghi della Stazione Carabinieri di Spezia Mazzetta i quali, in poco più di 48 ore, dopo aver ottenuto la lista passeggeri del volo indicato dal denunciante e dopo aver effettuato uno screening di tutti i gli appartamenti di quella zona, individuavano il condominio da dove era partito il segnale.
Sono stati gli schiamazzi provenienti dall’interno di un appartamento che hanno solleticato la curiosità dei militari. Suonato il citofono ed aperta la porta, i militari hanno notato un gruppo di persone: gli occupanti, tutti stranieri, si trovano all’interno di un’abitazione in uso ad un noto calciatore professionista di una squadra di calcio di Serie A il quale si era offerto di ospitarli, nonostante non fossero suoi conviventi.
L’identificazione di tutti gli ospiti e la comparazione con i nominativi presenti sulla lista delle persone imbarcate sul volo proveniente da Parigi hanno permesso ai militari di avviare, d’intesa con la locale Autorità Giudiziaria, un’immediata attività che consentiva di recuperare il computer portatile.

Proprio uno degli ospiti, alla richiesta dei militari, consegnava spontaneamente il dispositivo elettronico. Il giovane, ventiseienne, domiciliato in Francia, originario del Congo, è stato denunciato e dovrà rispondere del reato di ricettazione, mentre il portatile verrà restituito al legittimo proprietario. Nei confronti del noto giocatore, del tutto estraneo ai fatti, e dei suoi ospiti, sono stati avviati, nel contempo, i dovuti accertamenti finalizzati alla verifica del rispetto delle normative anti-Covid che incombono sui viaggiatori provenienti da paesi esteri e che giungono nel nostro Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News