Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 31 Luglio - ore 21.29

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Open night: mille spezzini si presentano all'ex Fitram ed esplode il caos | Foto

Il grande afflusso ha messo in crisi l'organizzazione di Asl 5 e Protezione civile e il timore che non ci fossero dosi per tutti ha portato all'assedio dell'ingresso. Solo il megafono e la comunicazione hanno riportato l'ordine.

Il racconto

La Spezia - Momenti di caos e nervosismo, ieri sera all'ex Fitram, durante la Open night per la vaccinazione contro il Covid-19. L'afflusso da parte degli spezzini è stato veramente importante, con centinaia di persone in coda già un'ora prima dell'apertura delle operazioni, fissata per le 19. Alla fine i numeri consegnati dai volontari della Protezione civile e della Croce rossa italiana sono stati più di mille, 1.031 per l'esattezza. Le dosi per coprire una platea del genere c'erano, ma l'organizzazione è mancata sotto vari punti di vista.
Nessuno ha compreso la scelta della fila unica per chi doveva effettuare la prima somministrazione e chi la seconda (la prima con Moderna, l'altra con Pfizer) e tanto meno quella di consegnare numeri con serie alfanumeriche uguali alle due categorie di utenti. Alle quali si aggiungeva quella dei minori, mescolati insieme agli altri. Man mano che ci si avvicinava all'ingresso, quando venivano chiamate (a voce) alcune lettere si avvicinava chiunque, un po' per sentire meglio, un po' per non perdere il posto, un po' perché sentivano chiamare proprio il loro biglietto, che però era uguale a quello di qualcun altro.
Inoltre all'inizio il personale medico era insufficiente e quando i dottori chiamati in servizio all'ultimo minuto sono arrivati nell'ex deposito Fitram si era andata assottigliando la presenza degli amministrativi, contribuendo a creare un imbuto che ha rallentato le operazioni per qualche decina di minuti, seminando il panico tra chi era in coda.
"Non fanno più entrare. Gira voce che non ci sono dosi per tutti". Una frase che è rimbalzata per qualche metro, spingendo molti a lasciare la coda e ad accalcarsi davanti all'ingresso. Risultato: un assembramento in mascherina al centro vaccinale.

I volontari della Protezione civile e i medici hanno iniziato ad alzare la voce per tentare di gestire la situazione, ma i problemi con le chiamate a voce per numeri identici rimanevano.
In quella arrivava il sindaco Pierluigi Peracchini, che avrebbe dovuto incontrare il presidente della Regione Giovanni Toti di rientro da Roma e atteso all'ex Fitram per incontrare la stampa intorno alle 20. Alcuni cittadini hanno immediatamente avvicinato il primo cittadino chiedendo chiarimenti e che intervenisse per potare ordine. Peracchini ha invitato a "tenere i nervi saldi", ricordando che "la prenotazione è il metodo di accesso ai vaccini più adeguato. Questa sera c'è un afflusso eccessivo. L'organizzazione della Asl era tarata per 1.000 dosi, ora la Protezione civile e la Polizia municipale si adopereranno per riportare l'ordine". Pochi istanti dopo una pattuglia partita da Viale Amendola era sul posto e cercava di dare seguito alle parole del sindaco, ma solamente il ricorso al megafono di un'auto della Polizia di Stato è riuscito a far sciogliere l'assedio di fronte all'ingresso con la direttrice sanitaria Franca Martelli e la direttrice sociosanitaria Maria Alessandra Massei in prima fila a gestire l'afflusso e a chiarire, dopo ore, che tutti i presenti che avevano ricevuto il biglietto sarebbero stati vaccinati.
A quel punto il nervosismo ha lasciato spazio alla rassegnazione: gli ultimi sarebbero stati vaccinati a notte fonda. E infatti le operazioni sono andate avanti sino alle 2. Ed è entro quell'ora che deve essere transitato il presidente Toti, dato a più riprese in ritardo e non visto in zona sino oltre le 23.15.

Lo spauracchio del Green pass ha spinto moltissimi attendisti o indecisi a recarsi all'ultimo istante al centro vaccinale per la Open night, sicuramente più di quanti ne prevedessero Asl e Protezione civile. Ma l'impressione che si è avuta è che il metodo scelto abbia diverse falle, che diventano voragini quando i numeri aumentano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News