Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Aprile - ore 21.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Legalità, social e bullismo: la polizia entra in classe

Tornano i colloqui tra i poliziotti "di quartiere" e gli studenti spezzini. Per far loro capire che, nel mondo virtuale come in quello reale, alla base di ogni relazione c'è il rispetto.

dal favaro a piazza verdi
Legalità, social e bullismo: la polizia entra in classe

La Spezia - Con la ripresa delle lezioni in presenza, dopo le chiusure per l’emergenza sanitaria, alcuni istituti scolastici hanno chiesto nuovamente la presenza in aula, per incontri tematici con gli studenti, dei “poliziotti di quartiere” della Questura della Spezia. Un progetto di collaborazione che si ripete già da qualche anno, con risultati molto positivi. Dopo gli incontri con diverse classi delle scuole di primo e secondo grado della "Salvo D’Acquisto" di Follo e "Cervi-Cattaneo" di Melara, in questo mese gli interventi sono stati replicati presso la scuola secondaria di primo grado del Favaro, "Pellico-Mazzini" di Piazza Verdi e nella scuola secondaria di secondo grado "Fossati-Da Passano".

I poliziotti hanno affrontato tematiche come l’educazione alla legalità, il corretto uso dei social network, il bullismo e le strategie di prevenzione e repressione per contrastarlo, rispondendo alle domande poste dai ragazzi di volta in volta. Forte la sensibilizzazione dei giovani studenti sulla necessità di separare sempre la realtà virtuale - attrattiva, veloce e spesso prevaricatrice - dalla vita quotidiana - reale e ben più complessa - specificando che sia nell’ambiente web che nella vita reale alla base delle relazioni ci deve sempre essere il reciproco rispetto.

Tutti i docenti delle classi incontrate hanno interagito con interesse e fornito il loro contributo alle discussioni tra studenti e poliziotti, anche con riguardo alla necessità di rispettare le vigenti disposizioni anticontagio e le prescrizioni specifiche per l’area arancione. Tutte le scolaresche hanno risposto assicurando il loro impegno sull’argomento, dimostrando grande responsabilità.
Il mese di marzo si concluderà con altri quattro incontri presso la scuola secondaria di primo grado Pellico-Mazzini di Piazza Verdi, con le classi 2^A, 2^F, 2^I e 2^L . In relazione al ritorno alla DAD alcuni incontri nelle scuole superiori saranno svolti in forma telematica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News