Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Aprile - ore 10.41

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Laicato cattolico, nelle ultime settimane quattro lutti importanti

Della Croce, Battistini, Roi e Vesco
Lutto

La Spezia - Nell’anno in cui - ovviamente anche a causa della pandemia di Covid-19 - è cresciuto in maniera considerevole il numero delle persone decedute, sono state tante, anche in diocesi, le persone attive nel mondo cattolico e nelle sue strutture associative che ci hanno lasciato. Nelle ultime settimane quattro di queste persone che si sono spente per ragioni diverse meritano di essere ricordate.

A Roma, dove viveva, si è spento domenica scorsa - ma le sue spoglie ora già riposano nel cimitero di Porto Venere “aperto ai venti e all’onde” - l’ex sindaco Gianfranco Della Croce. Appartenente ad una note famiglia portovenerese, aveva svolto a Roma gran parte della sua attività professionale di ingegnere. Ma nel 1999, ormai all’età della pensione (era nato nel 1928), aveva accettato la proposta di impegnarsi per la sua comunità di origine, ed era stato eletto sindaco. Primo cittadino di Porto Venere per cinque anni, si fece apprezzare per la generosità del suo servizio, così come per la competenza e per la dedizione. Non gli mancavano idee innovative, che seppe illustrare più volte anche a livello diocesano nelle associazioni di cui faceva parte, sempre ispirandosi ai principi della dottrina sociale cristiana. Alla sua morte, giudizi unanimi di cordoglio si sono levate da tutti gli ambienti di Porto Venere, specie tra quanti lo avevano conosciuto ed apprezzato.

Pochi giorni prima, all’ospedale di Sarzana, divenuto centro provinciale di ricovero Covid-19, si era spento a 86 anni il sindacalista Luigi Battistini. Dopo aver lavorato alla Ceramica Vaccari, era entrato a tempo pieno nella Cisl, rappresentandone l’anima di ispirazione cristiana e rivestendo a lungo l’incarico di segretario di zona per la Val di Magra, poi trasferito nella federazione dei pensionati. Poco incline al proscenio, era un sindacalista “vecchio stampo”, incurante di orari e riposi, maestro sia nell’azione contrattuale, tipica della Cisl, sia in quella organizzativa.

A 85 anni di età, si è spenta giovedì scorso nella sua casa di via Monfalcone, alla Spezia, Anna Roi. Per decenni è stata segretaria dell’istituto scolastico “Da Passano”, sempre a disposizione di presidi, insegnanti, studenti. Ha militato a lungo nell’associazionismo cattolico, a cominciare dall’epoca ormai quasi “mitica” dei decreti delegati, e poi nel volontariato.

Così come bandiera del volontariato cattolica era Manuela Vesco, di Arcola, spentasi a soli 62 anni per un male incurabile. Negli anni Ottanta e Novanta era stata segretaria dell’on. Faraguti, poi funzionaria all’Ica e, negli ultimi anni, sempre in prima fila nel volontariato, in particolare al santuario di Roverano, dov’era sempre in prima fila nell’organizzare le feste annuali. Si può davvero dire che queste perdite impoveriscono il laicato diocesano, e c’è da augurarsi che nuove forze possano rimpiazzarle presto.

Alle famiglie, le sentite condoglianze della comunità cattolica spezzina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News