Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Aprile - ore 18.39

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La lite, le botte e la rapina. La fuga dura pochi minuti

Scioccante aggressione ai danni di una donna al Favaro. Arrestato un 33enne italiano alla stazione di Migliarina, la vittima è in osservazione all'ospedale Sant'Andrea.

indagine lampo della polizia
Volante della Polizia

La Spezia - Ha iniziato a tempestarla di pugni e calci nel tentativo di strapparle la borsa che aveva indosso. Si è fermato solo quando è riuscito ad ottenere quello che cercava, per poi dileguarsi a gran velocità. Una fuga che è durata poco per il rapinatore, un italiano di 33 anni già conosciuto agli uffici, bloccato pochi minuti dalla Polizia dopo presso la stazione di Migliarina con ancora il bottino addosso.
L'aggressione è avvenuta ieri sera al Favaro ai danni di una donna, soccorsa da alcuni passanti subito dopo il fattaccio. In pochi minuti sul posto sono arrivate le volanti della questura che hanno potuto constatare di persona i vistosi segni delle percosse. In attesa dell’arrivo del 118, la donna ha raccontato ai poliziotti di essere stata avvicinata da un uomo che, con la violenza, le ha portato via il borsello contenente portafogli, cellulare e chiavi dello scooter.

La vittima ha fornito una dettagliata descrizione dell’aggressore, che ha permesso agli agenti di mettere in piedi una battuta di tutta l’area e dei quartieri di quella zona di città, rintracciandolo poco dopo nei pressi della stazione ferroviaria di Migliarina. Era già destinatario di un avviso del Questore della Spezia fin dallo scorso mese di ottobre a causa degli innumerevoli reati commessi. Oltre agli effetti della vittima, su di lui le inequivocabili tracce dell’aggressione.
Al momento dell'identificazione si trovava in compagnia di un pregiudicato tunisino 20enne, estraneo ai fatti, che, colpito da divieto di dimora nel comune della Spezia per due anni emesso dal Questore della Spezia nel gennaio scorso, è stato denunciato per l’inosservanza del provvedimento.

La vittima dell’aggressione, dopo le prime cure sul posto,è stata trasportata presso l’Ospedale Sant'Andrea e ricoverata in osservazione, mentre l’autore della rapina, arrestato dagli agenti della Volante, è a disposizione dei giudici che, dopo aver convalidato l’arresto, nella tarda mattinata di oggi, ne hanno disposto la custodia cautelare in carcere. Approfondimenti in corso per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti, originati comunque da un litigio e dalla successiva rapina, dopo una serata trascorsa insieme. Lo scooter e la refurtiva recuperati sono stati restituiti alla vittima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News