Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Giugno - ore 22.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Investe un pedone e fugge: rintracciato e denunciato dalla Municipale

Al termine di indagini piene di colpi di scena gli agenti sono arrivati al 19enne che guidava: non aveva la patente per il motociclo, non era assicurato e il passaggio di proprietà dello scooter non era stato registrato.

66 punti della patente
Soleggiato

La Spezia - E’ stato individuato e denunciato dalla Polizia locale, con l'accusa di omissione di soccorso e fuga, il centauro che dopo aver investito un pedone in Viale Italia aveva fatto perdere le proprie tracce a bordo del veicolo a due ruote.
Erano da poco passate le 18 di lunedì scorso, quando un uomo di 47 anni, mentre stava attraversando Viale Italia all’altezza del Mc Donald’s, improvvisamente veniva investito da un motociclo ad alta velocità che sorpassava le autovetture che si erano arrestate per consentire al pedone di raggiungere il marciapiede opposto.
Il malcapitato, scaraventato a terra dallo scooter, riportava gravi ferite e veniva trasportato al Pronto soccorso, mentre il conducente del motociclo, dopo essersi rialzato, si allontanava repentinamente in direzione Migliarina, senza prestare alcuna assistenza all’investito né lasciare alcun recapito.

Le indagini immediatamente avviate dalla Polizia locale, grazie ad alcune testimonianze rese dagli automobilisti presenti e all’esame del sistema di videosorveglianza cittadino, consentivano di ricostruire la targa del motociclo e conducevano gli investigatori dapprima in Lunigiana, dove risiede il proprietario del veicolo, salvo scoprire che questi aveva ceduto lo scooter a un commerciante di Sarzana, il tutto senza nessuna registrazione nei pubblici registri.
Il concessionario indicava un ulteriore trasferimento di proprietà, ancora non registrato, questa volta nei confronti di un rivenditore di Arcola, già noto alle Forze dell’ordine.
Accertamenti anagrafici consentivano di accertare che il figlio di quest’ultimo possedeva le caratteristiche descritte dai testimoni del fatto.

Così è scattato il blitz, svolto unitamente ai militari della Stazione dei Carabinieri di Arcola, la cui brillante collaborazione ha consentito di scoprire il luogo dove era stato ricoverato il veicolo oggetto di ricerche, opportunamente occultato dagli interessati. A quel punto il giovane conducente, messo alle strette, ammetteva le proprie responsabilità e confessava come si erano svolti i fatti.
Il veicolo così è stato sequestrato e il conducente, un diciannovenne, dovrà rispondere davanti al Tribunale dei reati stradali commessi, inoltre sono state elevate sanzioni per aver guidato il mezzo a due ruote senza la prescritta patente di guida e senza la copertura assicurativa obbligatoria, nonché per le violazioni commesse in occasione del sinistro: velocità pericolosa, sorpasso dei veicoli fermi all’attraversamento pedonale ed omessa precedenza al pedone sulle strisce, per un totale di circa 2.000 euro e 66 punti decurtati dalla patente che è stata immediatamente ritirata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News