Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Luglio - ore 22.36

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Idropulitrice e aroma al limone contro gli odori nauseabondi della movida

Arriva un macchinario specifico per pulire le strade prima e dopo gli orari più intensi della movida. Il Comune annuncia: "Questo solo una parte dell'impegno nella pulizia: più di 600mila euro di investimenti e bollette più leggere".

Idropulitrice e aroma al limone contro gli odori nauseabondi della movida

La Spezia - Spingarda e aroma al limone per scacciare gli odori nauseabondi di chi, in preda ai fumi dell'alcol, non trattiene i propri bisogni e usa gli angoli nascosti del centro storico per espletare i propri bisogni. Il macchinario verrà utilizzato intensivamente prima e dopo gli orari della vita notturna e allieverà i miasmi. Già perché al Comune della Spezia, per questo problema sono arrivate decine e decine di segnalazioni.
La presentazione del macchinario si è tenuta questa mattina. Oltre alla dimostrazione del suo funzionamento, il sindaco della Spezia Pier Luigi Peracchini, l'assessore al Ciclo dei rifiuti Casati, Massimo Gianardi e Marco Conti di Iren hanno illustrato il potenziamento delle attività sul territorio.
L'acquisto del mezzo rientra nei 635mila euro di investimenti nei quali anche la sostituzione dei cestini in città (720), dal potenziamento dello spazzamento meccanizzato strade con l’utilizzo di nuovi macchinari e un aumento anche delle frequenze di passaggi, al servizio di lavaggio delle aree pedonali, ad una maggiore frequenza anche nello svuotamento dei cestini urbani che saranno incrementati, miglioramento della gestione delle segnalazioni, potenziamento servizio rimozioni abbandoni, incremento isole zonali e risoluzione problema degli ungulati legati alla raccolta differenziata. Per quanto riguarda i servizi erogati il Comune della Spezia ha speso altri 650mila euro.
Il sindaco Peracchini ha ricordato che rispetto alla media nazionale, alla Spezia, la bolletta è più leggera. "Continua il massimo impegno per una Città più pulita e più decorosa, per gli spezzini e per i turisti – ha detto il sindaco – i risultati rispetto al 207 sono sotto gli occhi di tutti: i cumuli di spazzatura per la strada sono per fortuna un incubo finito ormai da quattro anni, ma non possiamo fermarci qui. Non abbiamo alzato le tasse di un euro, ma abbiamo una città più pulita che può esserlo ancora di più: ecco perché abbiamo elaborato un piano per incrementare la pulizia urbana i cui risultati saranno visibili in poco tempo. In questi mesi, abbiamo ricevuto grandi riconoscimenti per il lavoro che la nostra Amministrazione ha fatto e sta facendo a tutela dell’ambiente, investendo continuamente sul nostro futuro: un grande orgoglio per tutta la cittadinanza che vedrà un maggiore decoro nel centro e nelle periferie”.

“Oggi concretizziamo un altro tassello per migliorare la qualità della vita degli spezzini. Grazie al servizio di gestione dei rifiuti che ha portato l'ente ad essere il primo Comune capoluogo per efficienza e capacità di intervento sul territorio, con quasi l’80% di raccolta differenziata - spiega spiega l’assessore Kristopher Casati - oggi abbiamo organizzato un sistema efficiente, flessibile e a misura di cittadino, impensabile 3 anni fa, al nostro insediamento, quando a giugno 2017 registravamo il 62 per cento di raccolta differenziata. Non solo, nelle cassette della posta degli utenti sono arrivate bollette meno care, le più basse della nostra regione, garantendo un servizio puntuale, senza limiti di giorni e orari”.
"Il nostro lavoro però non si fermato alla diminuzione delle tariffe ma, abbiamo deciso di investire sul decoro urbano - spiegano dal Comune-. Certi anche del fatto che la fase di riapertura post Covid, con l’alleggerimento delle misure restrittive degli ultimi mesi, sta portando a un nuovo modo di vivere la città. La gente vuole stare all’aperto, riappropriandosi degli spazi pubblici. E’ cambiato anche il modo di consumare il cibo, aumentando il numero di persone che preferisce ritirare il cibo pronto presso bar e ristoranti e consumarlo in casa o all’aperto. Non tutti però hanno il senso civico di mantenere il decoro dei luoghi. È chiaro che serve l’impegno di tutti per tenere pulita la città ma l’Amministrazione ha comunque pensato di investire maggiormente sullo spazzamento urbano potenziando i servizi di pulizia e spazzamento per l’anno in corso, per il costo di 635 mila euro. Il raggiungimento di riconoscimenti, proprio di questi giorni da parte del Consorzio Ricrea Acciaio che ha premiato la nostra città come prima provincia nel riciclo degli imballaggi in acciaio, così come il premio dei Comuni Riciclino che classifica la città della Spezia al primo posto a livello nazionale per aver massimizzato il riciclo dei rifiuti di imballaggio in vetro – sono risultati importanti frutto dei continui investimenti e di un costante impegno portato avanti in questi anni, che non sarebbe stato possibile senza una proficua collaborazione di tutti i cittadini. Una maggiore consapevolezza da parte di ognuno di noi nell'uso di semplici ma fondamentali pratiche quotidiane ha permesso un evidente salto di qualità che ha garantito più cura e pulizia del territorio e una miglior qualità di vita".
Da Acam Iren Iren Massimo Gianardi e Marco Conti hanno spiegato l'importanza del rapporto tra azienda e Comune ricordando che l'efficientamento dei servizi passa anche da un'app.
"E' fondamentale sottolineare l'importanza del decoro e la pulizia per una città come la Spezia - hanno detto - per la sua vocazione turistica. E' altrettanto importante che ci sia un filo diretto con i cittadini che possono utilizzare anche l'applicazione Eco Iren grazie alla quale è possibile fare segnalazioni in tempo reale, oltre ai canali del numero verde o le segnalazioni al Comune. Tutte le segnalazioni arrivano ad un unico contenitore gestito poi da Iren".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gianardi, Conti, Peracchini e Casati


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News