Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 13 Aprile - ore 09.03

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Gli spezzini diventano escursionisti, boom di soccorsi sui sentieri

Soccorso alpino e Vigili del fuoco forniscono un'istantanea sul fenomeno. Senza turisti sono i residenti e i proprietari di seconde case ad avventurarsi e ogni tanto qualcuno rifiuta anche il ricovero in ospedale per paura del Covid.

i dati

La Spezia - Un anticipo di primavera così non si vedeva da tempo, o meglio, da un annetto quando scattò il lockdown e il divieto assoluto di spostarsi. Ma da un anno a questa parte, vuoi per i dpcm e quelle piccole concessioni relative alla colorazione delle zone, gli spezzini hanno riscoperto le bellezze delle alture dietro casa.
In epoca pre Covid erano i turisti stranieri i principali protagonisti delle disavventure escursionistiche, oggi è quasi una banalità dirlo, sono tutti italiani, spezzini e al massimo proprietari delle seconde case in provincia. Ma un altro dato che emerge è che nei primi due mesi del 2021 gli interventi sui sentieri, che hanno richiesto l'intervento del Soccorso alpino e speleologico e dei Vigili del Fuoco, hanno già raggiunto la doppia cifra.
Ma in questi contesti si inserisce anche un altro dato: in diverse occasioni, nelle quali era stato consigliato un ricovero in ospedale, gli infortunati hanno rifiutato principalmente animati dal timore di diventare Covid positivi una volta al nosocomio.
Ad approfondire, non il tema sanitario, ma la crescita degli interventi sui sentieri in epoca pandemica sono Fabrizio Masella presidente regionale del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e Vincenzo Melillo funzionario dei Vigili del fuoco della Spezia.
"Prima della pandemia il rifiuto del ricovero in ospedale era dettato dalla lontananza - spiega Masella - era dovuto al fatto che risiedendo in un'altra provincia, oppure regione, gli infortunati preferivano essere curati vicino casa. In questo momento sono abbastanza noti i timori di contrarre il Covid in ospedale. Va però in contraddizione, in parte, con ciò che si assiste anche nei nostri interventi: dalle Cinque Terre a Portofino, fino a Boccadasse le presenze erano massicce".
"Sicuramente i residenti e chi ha una seconda casa scopre i sentieri vicini - prosegue Masella - in epoca pre Covid si confermava la presenza massiccia di stranieri. Dal 2019 al 2020 gli interventi sui sentieri, a livello regionale, sono stati 338 e 328. Una decina da un anno all'altro, ci aspettavamo un abbattimento quasi totale. Nel periodo del lockdown si sono quasi azzerati ma ad un minimo di apertura l'aumento è stato esponenziale. Nei primi mesi del 2021, a livello regionale, ci sono stati 45 interventi dei quali 8 in provincia della Spezia. Nei primi due mesi del 2020, gli interventi sui sentieri erano stati 32. Quest'anno sicuramente le presenze sono favorite da un inverno più mite ma c'è da tenere in conto che la voglia di evasione era minore".
Anche i Vigili del fuoco sono una parte fondamentale in questo genere di interventi. L'ingegner Melillo riporta i dati del 2020.
"L'anno scorso - spiega - abbiamo registrato una sessantina di interventi sui sentieri spezzini. Un altro dato rilevante è che nei primi mesi del 2021 si contano quasi 30 interventi di questo genere. Un dato anche preoccupante, con persone che si avventurano senza tener conto di tutte le norme di sicurezza. Uno degli effetti della pandemia ha permesso che venisse riscoperto il territorio anche da chi ci abita".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News