Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 17.07

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Finisce una giornata di allagamenti e danni di ogni tipo. Occhi aperti nelle prossime ore | Foto | Video

Il livello dei fiumi Magra e Vara non preoccupa più, a patto che non ritorni a piovere. Centinia di richieste di intervento per i Vigili del fuoco che sono intervenuti in ogni angolo della provincia.

Martedì chiuse le scuole... e non solo

La Spezia - Una notte di tregenda, proseguita con una mattinata di pioggia sferzante e cielo inzialmente nero e poi di un giallo inquietante. Il vento di Scirocco ha spinto verso la Liguria l'agglomerato di bassa pressione che si trovava al largo della Corsica e, come accade sempre più spesso in questo periodo, sulla costa si è abbattuto un vero e proprio inferno: raffiche di vento che in città hanno lambito i 170 chilometri orari e che a Suvero hanno raggiunto anche i 180, cumulate che in alcune zone della provincia hanno superato quelle del 25 ottobre 2011, data che in giornate come queste fa venire la pelle d'oca. La fortuna è che oggi, a differenza di sette anni fa, il mare ha iniziato a ingrossarsi nel corso della mattinata, riuscendo comunque, seppure con difficoltà, ad assorbire l'enorme quantità d'acqua che scorreva alla foce di fiumi, torrenti e canali.

Nel frattempo, però, i problemi ci sono stati. Eccome! In città si sono contate decine di allagamenti, anche in vie di primaria importanza, come Via Chiodo (leggi qui) e Corso Cavour. I danni causati dal vento hanno portato nel corso della giornata alle chiusure di Viale San Bartolomeo e della stessa Corso Cavour, a causa della caduta di un tratto della filovia. Lentamente la situazione è andata normalizzandosi, ma questo non è accaduto per il piano di lavoro dei Vigili del fuoco, che hanno ricevuto centinaia di chiamate.
Oltre a essere intervenuti per soccorrere gli occupanti di una vettura rimasta bloccata nel sottopasso di Via Buonviaggio , infatti, gli uomini del 115 hanno dovuto rimuovere moltissimi alberi o rami abbattuti dalle raffiche (leggi qui).

Gravi disagi, per fortuna senza conseguenze degne di nota, all'interno del porto. In mattinata una bufera di pioggia e vento ha portato al crollo di una decina di container sulla banchina di Lsct (leggi qui), mentre una nave in costruzione ai cantieri San Marco rompeva gli ormeggi e rischiava di finire contro tre megayacht in fase di allestimento nel vicino stabilimento di Sanlorenzo. Stessa sorte per la Celebrity Costellation, nave da crociera ormeggiata al Molo Garibaldi, che, dopo aver rotto quasi tutti i cavi di ormeggio ha iniziato a traslare finendo, pare, per andare a toccare la vicina Costa Magica (leggi qui).

Non sono state risparmiate nemmeno le Cinque Terre, con allagamenti, evacuazioni e torrenti in piena. Per fortuna senza conseguenze.
In Val di Vara i temporali hanno causato smottamenti e un grandissimo afflusso d'acqua nel fiume Vara, che ha finito per lambire la A12 (leggi qui), mentre in Val di Magra i danni peggiori sono stati quelli legati al vento (leggi qui). Osservato speciale il fiume Magra, che accoglie le acque di gran parte dei corsi della provincia: sino alle 16.30 il livello idrometrico è stato in costante ascesa, andando a superare i livelli di guardia in più punti di osservazione, senza superare quello di allarme. Dalle 17, complice la fine delle precipitazioni su buona parte del territorio provinciale, la piena è andata gradualmente calando.

L'allerta rossa è stata prorogata sino alle 15 di domani (e poi sarà arancione sino alle 18), anche se le previsioni per le prossime ore sembrano scongiurare la possibilità di altre precipitazioni di grossa portata. I versanti sono impregnati d'acqua: smottamenti e crolli di piante sono un rischio elevato, come il territorio ha imparato nel recente passato. Dunque il livello di attenzione per chi si mette in viaggio nelle prossime ore deve rimanere alto. Discorso a parte per il moto ondoso, dato in forte aumento a partire dalla serata e per tutta la giornata di domani.
In tutto questo ricordiamo che tutte le scuole della provincia, di ogni ordine e grado, rimarranno chiuse anche domani, martedì 30 ottobre, così come gli impianti sportivi (annullata anche la partita dello Spezia, leggi qui), le biblioteche, i musei... Alla Spezia è stato annullato il mercato settimanale che si svolge il martedì in Via Prosperi, mentre si svolgerà regolarmente quello di Piazza Cavour. A Riomaggiore, invece, domani sarà tutto chiuso, compresi i negozi e l'accesso ai turisti (leggi qui).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Video

29/10/2018 - Il Vernazzola è gonfio d'acqua, immagini da brivido da Vernazza


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News