Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Luglio - ore 22.29

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Farmacie e vaccini: niente paura e si prenotano in tremila

Il punto della situazione con Elisabetta Borachia presidente Unione ligure titolari di farmacia in commissione sanità: "Necessaria una campagna di informazione per incentivare e dare le informazioni corrette".

aprono nuovi punti

La Spezia - In tremila non hanno paura del vaccino e di farlo nei punti individuati nelle farmacie. Presidi importanti, di quartieri e territori anche complicati da raggiungere, dai quali è partita la proposta, a Regione Liguria, di poter far somministrare Pfizer nei punti vaccinali. Tra le novità in vista anche l'aumento dei presidi sia in città che in provincia: se ne aggiungerebbero altri otto, tre dei quali nel territorio comunale.
Questi punti sono stati messi in evidenza nel corso della commissione Sanità, del Comune della Spezia, dalla dottoressa Elisabetta Borachia presidente dell'Unione ligure titolari di farmacia che a più riprese ha chiesto un coinvolgimento, anche della politica, per rafforzare la campagna vaccinale al fine di superare molti dei timori espressi dai cittadini dopo i rarissimi casi di trombosi e il tema rischi-benefici legati alle inoculazioni.
"Nessuno vuole sminuire questi casi - ha sottolineato Borachia - ma dobbiamo far capire ai cittadini che il Covid non solo è ancora tra noi, è aggressivo, pericoloso ed è ancora una notizia se per un giorno non si registrano vittime. Noi proseguiamo nel nostro lavoro, alla luce del fatto che aumenteranno i punti vaccinali e se arriveranno nuove dosi di potremo garantire, a livello territoriale, cento vaccinazioni al giorno, quindi quattrocento a settimana, duemila circa in un mese. In tutto questo resta fondamentale un lavoro di rete, a più livelli ma dobbiamo far capire alle persone che il vaccino è fondamentale. E noi stiamo lavorando in questo senso, abbiamo anche chiesto a Regione Liguria la possibilità di poter inoculare nei nostri punti anche Pfizer, perché il tempo di vita del vaccino stesso potrebbe permetterlo. Noi ce la mettiamo tutta".
Ad attirare l'attenzione dei consiglieri la questione rischi: non si mette in discussione la priorità della vaccinazione, ma il timore alberga tra i cittadini mentre si aggiunge la recente conferma che, anche per Johnson&Johnson, i benefici superano i rischi. A riportare un dato è stata la consigliera Barbara Cidale, medico: "Un giorno in cui ero di turno, alla ex Fitram, su 240 prenotazioni si sono presentate 70 persone. Il ruolo delle farmacie, che assolvono compiti di assoluto rilievo, è quello di portare avanti con noi la battaglia della corretta informazione".
"In merito alle rinunce - ha aggiunto Borachia -, il fenomeno nelle farmacie è stato minimo abbiamo notato però che la gente preferirebbe poter scegliere quale vaccino farsi inoculare. Rimane prioritaria l'anamnesi che viene fatta prima della somministrazione è una garanzia per tutti: per chi vaccina e per deve essere vaccinato".
La commissione spezzina dunque lavorerà per dare manforte alla sanità e promuovere in tutto e per tutto la campagna vaccinale. A sostenere l'idea la commissaria Federica Pecunia: "Dobbiamo lavorare tutti insieme e cercare di capire come poter superare questi ostacoli. Faccio appello a tutta la commissione ad incontrarsi per studiare un'azione di ampio respiro".
L'appello dunque rimane quello di lavorare tutti insieme per sostenere il lavoro di tutto il comparto sanitario e la commissione procederà spedita per farlo. L'ultimo appello poi è arrivato dalla dottoressa Borachia: "La buona notizia di oggi è che per le prossime settimane, abbiamo 3mila prenotazioni per il vaccino di Astrazeneca nei nostri punti, significa che i cittadini sono consapevoli. Sarebbe importante arrivare ad una campagna che promuova il vaccino come salvavita. Spesso sembra che in molti abbiamo dimenticato le passate epidemie. Quella in corso è una tragedia senza pari. Sappiamo che possiamo uscirne, ma solo se lo facciamo tutti insieme. In vista delle aperture chiedo al Comune che si attivi affinché ci sia un invito forte a rispettare le regole: è una protezione per se stessi e per gli altri".

La commissione Sanità

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News