Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 08 Maggio - ore 21.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

E' deceduto Francesco Paita, "pompiere" per sempre

Il ricordo dei colleghi di Italia Viva, gruppo a cui aveva aderito: "Uomo di grandi passioni".

riferimento per tanti colleghi
Francesco Paita

La Spezia - Si è spento questa mattina, dopo una lunga malattia, il capo reparto in quiescenza Francesco Paita. Entrato nel Corpo Nazionale Vigili del Fuoco il 26 giugno 1976, ha sempre svolto in prima linea il suo ruolo di “pompiere” con spirito di abnegazione e sacrificio. Persona solare, è stato riferimento professionale e umano per i colleghi che lo hanno conosciuto negli anni. Il sisma in Irpinia nel 1980, le alluvioni in Piemonte nel 1994 e in Versilia nel 1996, l’alluvione sullo spezzino nel 2011 sono solo alcuni degli eventi ai quali ha partecipato nei vari ruoli professionali: vigile, capo squadra, capo reparto. Istruttore di guida per i mezzi dei Vigili del fuoco ed esperto di mezzi e macchinari, gli ultimi anni di servizio e fino al 1° febbraio 2012, data del suo pensionamento, ha ricoperto con professionalità ed esperienza il ruolo di coordinatore dell’ufficio gestioni tecniche. Lascia la moglie Gianna, le figlie Francesca e Raffaella, i nipoti Francesco, Alice e Tommaso e i generi. Le esequie si terranno mercoledì 14 aprile alle ore 11 alla Cripta di Cristo Re via Veneto La Spezia. "Una professione esercitata con coraggio, dedizione e senso di comunità anche nei momenti che richiedevano grande professionalità come i terremoti o nelle situazioni di grave pericolo - lo ricordano le amiche e gli amici di Italia Viva, gruppo a cui aveva aderito -. Francesco era uomo di grandi passioni, amava il motociclismo, viaggiare, dedicarsi agli adorati nipoti con cui aveva un rapporto speciale. Un uomo intelligente e ironico con grandi ideali e forte passione politica. Era animatore insieme ad alcuni amici fraterni Vigili del fuoco del ristorante della festa provinciale de L’Unità in passeggiata Morin. Aveva aderito a Italia Viva, era un uomo libero che ci ha insegnato ad essere liberi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News