Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Luglio - ore 12.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cinghiali e abbandono rifiuti: mastelli fissi e fototrappole in collina

Più di mille multe in pochi mesi a carico di chi ha disseminato i rifiuti qua e là nel territorio comunale. Da Iren l'appello a scaricare l'app per le segnalazioni: "Permette un intervento più tempestivo".

furbetti presi dalle telecamere
Rifiuti abbandonati in Via del Parodi

La Spezia - Non si placa l'abbandono selvaggio sulle colline del Parodi, ma arriveranno le fototrappole. Poi altro tema caldo è quello della presenza massiccia dei cinghiali che sempre più spesso fanno capolino in città con una segnalazione al giorno arrivata al Comune della Spezia. Sono questi i temi emersi quest'oggi a margine dei nuovi serivizi di pulizia in città e dell'idoropulitrice che servirà a spazzare via gli odoracci della movida (leggi
qui).
Andando con ordine, per stanare i furbetti che optano per l'abbandono indiscriminato di masserizie e quant'altro stanno comparendo le prime fototrappole nella zona collinare. Con più di mille e cinquecento multe in un anno, dato del 2019 ma con uno stop nell'anno del lockdown, per il 2021 il Comune della Spezia ha già emesso più di mille sanzioni per chi non rispetta le regole. Le sanzioni variano ce ne sono state sia da poche decine di euro, ma anche da 300 e più.
"Per quanto riguarda l'abbadono di rifiuti in collina - ha detto l'assessore Casati - è emerso che gli autori spessono ditte edili e di pulizie che lavorano al nero. Abbiamo eseguito anche una serie di controlli mirati nell'ambito delle isole ecologiche: è capitato spesso che notassimo dei conferimenti non regolari, cioè persone che portavano i propri rifiuti come utenze domestiche quando in realtà non lo erano. Abbiamo molto a cuore questo tema e ci stiamo lavorando, a questo si aggiungono anche i conferimenti non idonei. La maggior parte delle sanzioni sono arrivate grazie all'utilizzo delle telecamere".

Non solo furbetti del lancio del rifiuto, ma anche cinghiali anche alla luce del dato allarmante diffuso da Coldiretti, in manifestazione ieri a Genova: 70mila ungulati razzolano per la Liguria.
"Almeno una volta al giorno - ha aggiunto Casati - riceviamo la segnalazione di danni ai mastelli, soprattuto dove è presente il porta a porta, con gli animali che li rovesciano. Ci siamo attivati con un servizio dedicato e per chi ne farà richiesta ci sarà la possibilità di fissare i mastelli in modo che non possano essere mossi. Sarà possibile scrivere alla mail acambiente@gruppoiren.it".

Dal fronte delle segnalazioni sugli abbandoni e su eventuali disservizi, gli spezzini scelgono ancora il numero verde. Con dati alla mano, forniti dall'azienda, emerge che: su 26mila segnalazioni ricevute da Iren solo 600 arrivano dall'applicazione Eco Iren, gratuita e disponibile in tutte le città coperta dai servizi della multiutility.
In merito Marco Conti e Massimo Gianardi hanno sottolineato l'importanza dell'app: "E' uno strumento utile che permette di segnalare, in tempo reale, da ogni utente dalle discariche abusive ad eventuali disservizi. Il cittadino potrà fotografare e tramite la geolocalizzazione indicare il punto preciso dove l'azienda deve intervenire. E' a portata di mano e può migliorare i servizi in tutti i sensi".

(foto: repertorio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News