Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Aprile - ore 18.46

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Capodanno senza feste, ma i botti possono essere lo stesso un pericolo

La Polizia di Stato ricorda le regole di comportamento per l'utilizzo in sicurezza dei fuochi d'artificio.

Sala operativa attiva
Botti di Capodanno

La Spezia - Mancano ormai poche ore a Capodanno e anche quest’anno, nonostante le restrizioni in vigore porteranno a festeggiamenti decisamente più contenuti del solito, la Questura della Spezia ha messo in campo un dispositivo rafforzato finalizzato alla verifica del rispetto delle norme relative alla vendita dei fuochi d'artificio.
Già dalle scorse settimane il personale della Squadra amministrativa ha messo in campo controlli mirati nei confronti degli esercizi commerciali autorizzati alla vendita di materiale pirotecnico, allo scopo di verificare l’eventuale presenza di prodotti esplodenti illegali o detenuti in quantità superiore a quanto consentito dalla normativa.
I controlli, partiti dal capoluogo, sono stati estesi all’intero comprensorio provinciale a partire già dalla metà del mese di dicembre, verificando un sostanziale rispetto di tutte le normative.

La Polizia di Stato richiama l’attenzione di tutti sull’importanza dell’uso responsabile dei “botti” legali, che devono essere utilizzati secondo le indicazioni e le raccomandazioni fornite anche dagli artificieri della Polizia di Stato: utilizzare esclusivamente prodotti pirotecnici autorizzati e muniti del previsto marchio CE, che dopo l’acquisto devono essere trasportati in maniera idonea, evitando di riporli, ad esempio, in borse , zaini o in tasca.
Gli artifizi devono essere conservati ben distanti da fiamme o fonti di calore, in luogo asciutto e, soprattutto, fuori dalla portata dei bambini.
Necessario il massimo rispetto delle indicazioni riportate sulle confezioni per quanto riguarda l’utilizzo all’aperto o in ambienti interni, la distanza minima da tenere dopo l’accensione, portandosi il più lontano possibile dalla miccia.
Non utilizzare prodotti “ artigianali”, il cui sparo, ogni anno, è causa della maggior parte degli incidenti.
Infine la regola più importante e da non dimenticare mai: la prudenza.
Mai fare utilizzare gli artifizi ai bambini, mai utilizzarli vicino ad aggregazioni di persone e vicino ad oggetti infiammabili come tende esterne o dehor e, soprattutto, mai raccogliere artifizi inesplosi abbandonati, poiché potrebbero essere ancora attivi.

La sala operativa della Questura coordinerà i servizi dispiegati sul territorio, gli interventi richieste e le segnalazioni della cittadinanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News