Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Aprile - ore 23.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Bottiglie di vodka, gin e tequila a minori, commerciante nei guai

Si tratta di un minimarket del centro storico. Gli agenti della Polizia locale hanno anche ravvisato la mancanza di segnaletica anti Covid e hanno chiuso il negozio per 5 giorni.

Pizzicato per la quarta volta
Polizia municipale

La Spezia - Ennesimo episodio di vendita di alcolici, da parte di un commerciante bengalese, a due ragazzi, che sarebbe stato ben difficile ritenere maggiorenni.
L’episodio, individuato da una pattuglia della Polizia locale spezzina che partecipava al dispositivo coordinato dalla Questura per il controllo della normativa anti Covid nelle vie del centro, è avvenuto intorno alle 17.30 di ieri, in una piazza immediatamente a ridosso delle vie della “movida”, dove gli agenti in borghese del comando di Via La Marmora, hanno notato due ragazzi entrare all’interno di un minimarket per poi uscire dopo aver comprato quattro bottiglie di superalcolici per 70 euro.

I due, poco più che sedicenni, sono stati immediatamente fermati e hanno spontaneamente ammesso quanto accaduto, consegnando le quattro bottiglie di vodka, tequila e gin. Considerato che erano sprovvisti di documenti sono stati accompagnati al comando e da qui affidati ai genitori, convocati appositamente.

Al commerciante è stata immediatamente contestata la violazione della legge che proibisce la vendita di alcolici a minori che è punita, quando il minore è di età compresa tra i 16 ed i 18 anni, con una sanzione amministrativa da 250 a 1.000 euro.
Peraltro lo stesso minimarket era stato sanzionato già tre volte nel corso del 2020, sempre per aver venduto alcolici a minorenni e oltre alle sanzioni, era stato destinatario nel luglio scorso, di un provvedimento di chiusura per 15 giorni da parte dell’Ufficio commercio del Comune.
Durante il controllo all’interno del negozio, gli agenti hanno anche accertato la mancanza del cartello che indica il numero massimo di clienti ammessi contemporaneamente all’interno; per tale ragione il commerciante è stato sanzionato in base alla normativa anti Covid con un verbale da 400 a 1.000 euro e la chiusura immediata per 5 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News