Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 22.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Servizio civile con Caritas nell'anno del Covid, i ragazzi si raccontano

Chi ha dovuto reinventarsi, chi ha scoperto la sua strada.

Volontariato
Dormitorio Cittadella di Pegazzano

La Spezia - Si è conclusa pochi giorni fa l’esperienza del servizio civile per i volontari impegnati, a seguito del bando 2020, con la Caritas diocesana della Spezia - Sarzana - Brugnato. Si è trattato di sei giovani, ragazzi e ragazze, che hanno deciso di non tirarsi indietro e di portare avanti il loro impegno con i diversi servizi di Caritas nonostante le restrizioni e i cambiamenti imposti dalla pandemia. "Dopo lo stop forzato durante i mesi del primo lockdown di marzo dell’anno scorso - spiega Nicoletta Urbinati, coordinatrice del servizio civile di Caritas - i volontari hanno svolto il loro anno di servizio con determinazione e con impegno. Alcuni di loro, in particolare, hanno dovuto mettersi ancora di più in gioco visto che, a causa dell’emergenza Covid-19, sono stati impiegati in settori diversi da quelli che avevano scelto inizialmente’’. C’è chi, come Chiara, volontaria all’oratorio di Bragarina, nella parrocchia di San Paolo, ha dovuto 'reinventarsi' al Centro d’ascolto, cuore pulsante di Caritas: ‘’E’ stata una svolta nella mia vita - racconta Chiara -, che mi ha fatto capire di avere delle qualità e una forza che non pensavo di avere’’. ’’Da novembre - continua la volontaria, che era alle prese con il primo impegno 'lavorativo' dopo la fine degli studi al Dams di Bologna - ho partecipato alla realizzazione del dormitorio per persone senza dimora che è stato realizzato al centro sportivo Montagna. E’ stata l’esperienza più intensa che io avessi mai fatto, e che mi ha fatto capire che voglio studiare per poter lavorare in questo ambito. Così continuerò come volontaria al Centro d’ascolto’’. Anche Gioele si è per così dire 'ripensato', ed ha svolto il suo anno da volontario presso la bottega di “Curiusando”, il progetto di Caritas dedicato al riuso, mentre Elisa, dopo i primi mesi presso il Centro di accoglienza migranti alla “Cittadella della Pace” di Pegazzano, è stata inserita all’Osservatorio delle risorse e delle povertà, l’ufficio Caritas che monitora le situazioni di povertà e di emarginazione presenti sul territorio. Elena, invece, dal centro migranti di Pegazzano è stata trasferita all’Emporio della solidarietà, il market dove - nelle due sedi della Spezia e di Sarzana - persone e famiglie in temporanea difficoltà economica residenti in provincia possono fare la spesa gratuitamente. ‘’E’ stato bellissimo ma anche difficile - racconta la ragazza -: sono stata quotidianamente a contatto con i clienti, persone di ogni genere, anche provenienti da altre parti del mondo. Io, prima così timorosa a parlare con gli altri, sono riuscita così a superare le mie paure’’, dice, commuovendosi nel ringraziare tutti gli operatori dell’Emporio che le sono stati vicino ogni giorno.

Rebecca e Maria, a loro volta, hanno portato avanti il loro anno di servizio presso la parrocchia di Nostra Signora del Carmine a Rebocco. "Le attività con i bambini e il catechismo - spiega Rebecca - sono stati interrotti per il Covid. Il mio lavoro è cambiato, ma non ho mai pensato di smettere, al contrario ho sentito ancora di più il bisogno di portare avanti il mio percorso. Ho aiutato nelle misure di igienizzazione della chiesa e delle panche per la Messa, al rispetto del distanziamento … e poi, ogni tanto, avevo la gioia di rivedere i bambini !.. Ora ho deciso di studiare da educatrice, questo anno di servizio civile mi ha dato una prospettiva’’. Anche per Maria quest’anno così drammatico "è stato un viaggio meraviglioso: prima facevo la commessa, ora mi sono resa conto di voler insegnare. Il servizio civile è un percorso bellissimo che ti apre agli altri e ti fa credere in te stesso’’. Chi fosse interessato a svolgere il servizio civile in Caritas con i prossimi bandi può scrivere a point@caritasdiocesana.it.

L.D.S.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News