Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 05 Maggio - ore 23.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ritorno al scuola, Atc mette in campo altri cinque autobus (più due) per gli studenti

Tavolo in prefettura
Passeggeri a bordo di un autobus Atc

La Spezia - Si sono conclusi ieri i lavori del Tavolo di coordinamento, presieduto dal Prefetto della Spezia, Maria Luisa Inversini, per aggiornare il Piano Operativo dei Trasporti in vista del 26 aprile p.v, quando - in concomitanza con l’aumento della percentuale degli studenti degli istituti secondari superiori, che seguiranno le lezioni in presenza, dal 50 al 70% - riapriranno molte attività commerciali e cadranno i limiti alla mobilità inter-comunale ed inter-regionale.
Al Tavolo on line hanno partecipato l’Assessore ai Trasporti e l’Assessore all’Istruzione della Regione Liguria; il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale - Ambito Territoriale della Spezia; l’Amministratore delegato di ATC, rappresentanti della Provincia della Spezia e di Trenitalia S.p.a., il Presidente della Consulta degli Studenti.

Per far fronte ad una domanda di trasporto pubblico da parte dell’utenza extra-scolastica non quantificabile in modo puntuale, in via cautelativa ATC ha incrementato di 5 il numero degli autobus, che copriranno le tratte più frequentate dagli studenti, riservando 2 ulteriori autobus per eventuali situazioni di emergenza, che si venissero a creare.
Per il resto il Piano approvato lo scorso 22 dicembre è rimasto invariato, come pure le misure complementari, presupposto necessario perché venga attuato con successo.
Il Tavolo ha, infatti, confermato la distribuzione degli studenti, salvo motivate eccezioni dovute alle ridotte dimensioni degli Istituti, in due fasce orarie di ingresso con un carico degli studenti al 55% sulla prima fascia e al 45% sulla seconda.
Tali fasce corrispondono, in linea di massima, alle 8 e 9.30 (con l’eccezione del Parentucelli-Arzelà di Sarzana), con un conseguente adattamento della durata delle lezioni, al fine di consentire di scaglionare gli orari d’uscita in quattro fasce entro il termine massimo delle 14.30 ed in modo da non arrecare disagi ulteriori agli studenti provenienti dalle sedi più lontane rispetto alla precedente articolazione oraria. Gli eventuali recuperi di orario saranno svolti attraverso la Didattica digitale integrata.
Tenuto conto del ridotto numero di studenti interessati, gli orari degli istituti di Levanto e di Varese Ligure sono rimasti invariati su fascia unica con ingresso intorno alle ore 8. Analogamente non sono stati modificati gli orari degli istituti di istruzione e formazione professionale e quelli dei corsi serali.
Per gli studenti che utilizzano il treno, Trenitalia tornerà a mettere a disposizione tre bus aggiuntivi presso la stazione di Levanto nella fascia oraria 7-10 e tre presso la stazione della Spezia nella fascia 13-16 da utilizzare in caso di sovraccarico della linea.
Gli Istituti scolastici hanno già recepito le indicazioni del tavolo per assicurare l’ingresso e l’uscita in sicurezza dalle aule, consentendo ingressi fluidi oltre che scaglionati su più fasce.
Come lo scorso gennaio, presso ciascuna scuola sarà presente una Forza di polizia o la Polizia locale, nelle fasce orarie di ingresso e di uscita degli studenti per monitorare l’andamento dei flussi. Particolare attenzione sarà dedicata al rispetto del distanziamento nei pressi delle fermate, dove vigileranno le Forze di Polizia e le Polizia municipali, con il supporto di personale ATC. Anche la vigilanza in ambito ferroviario sarà potenziata.
Per fare il punto della situazione, il prossimo 26 aprile è prevista una nuova riunione in Prefettura della cabina di regia alla quale sarà invitato anche il rappresentante della Consulta degli studenti, la cui collaborazione è estremamente importante per l’efficacia della pianificazione. Infatti, attraverso il collegamento con i rappresentanti di classe, la cabina di regia conta di avere un aggiornamento in tempo reale di eventuali disguidi e fabbisogni aggiuntivi.
Laddove si addivenisse ad una più puntuale definizione della domanda di trasporto pubblico, il Piano potrà essere modificato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News