Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Luglio - ore 22.36

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Prorogato appalto pulizie in Comune, i sindacati: "Gara al più presto"

L'amministrazione ha esteso la durata del contratto sino a fine 2021. Cgil, Cisl e Uil ricordano le problematiche vissute con l'azienda appaltatrice e auspicano un cambio di passo.

Le voci
Comune della Spezia

La Spezia - Seconda proroga di sei mesi per l'appalto del servizio di pulizia degli edifici e uffici comunali. Lo ha deciso nei giorni scorsi l'amministrazione comunale arrivando alla firma della determina che il 21 giugno ha allungato la vita del contratto per altri sei mesi, sino al 31 dicembre 2021, stanziando un importo pari a 370mila euro. Un appalto, quello delle pulizie, che nel corso degli anni ha collezionato diversi momenti di difficoltà per le 25 lavoratrici della società Sgm, portando all'apertura di vertenze sindacali e addirittura alla copertura delle mensilità mancanti da parte del Comune della Spezia. E proprio i sindacati, interpellati da CDS, commentano con una certa amarezza la decisione dell'amministrazione, sperando che venga presto indetta una gara.

"Prendiamo atto di questa decisione - esordisce Marco Furletti, segretario provinciale della Uiltrasporti - e ribadiamo ancora una volta che l'obiettivo, soprattutto in un settore come quello delle pulizie, che ha dimostrato in questi mesi tutta la sua importanza anche in fatto di sanificazione degli ambienti, è di ottenere condizioni in termini di ore di lavoro, e quindi di contratti, che siano migliori di quelle attuali".
Guarda avanti, all'orizzonte della nuova gara d'appalto, anche Mirko Talamone, segretario provinciale della Fisasct Cisl: "Ci aspettavamo un nuovo bando di gara il prima possibile: la proroga non è certo lo strumento ideale per i lavoratori, a maggior ragione per quelli di questa azienda, che ha avuto numerosi problemi in passato. Auspichiamo una gara che rispetti i principi del Codice degli appalti, con un capitolato congruo con l'applicazione di contratti di categoria che siano in grado di salvaguardare, e non penalizzare, i lavoratori".
"Ci aspettavamo un netto cambio di rotta - fa eco Luca Comiti, segretario provinciale della Filcams Cgil - visti i trascorsi che hanno vissuto le lavoratrici sulla loro pelle. Negli ultimi mesi la situazione è migliorata, ma ci sono dipendenti che attendono ancora il versamento della cassa integrazione perché la pratica è bloccata negli uffici Inps di Napoli. Prima dell'esplosione della pandemia il Comune aveva dovuto versare gli stipendi perché l'azienda era in difficoltà e in altre occasioni i lavoratori che hanno concluso il loro rapporto di lavoro con la ditta hanno avuto grosse difficoltà nel recuperare le spettanze relative a contributi e fondi integrativi. La speranza - conclude Comiti - è che per i prossimi sei mesi non si ripropongano certi problemi e che quando sarà emesso il bando non si tratti di una gara al massimo ribasso: queste lavoratrici sono già state duramente colpite con la riduzione del numero di ore di lavoro e conseguentemente degli stipendi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News