Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 04 Agosto - ore 22.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Museo Navale, si entrerà da Porta Ferrovia

Alle viste migliorie per il più visitato museo cittadino. Recupero dell'entrata a mare e del ponte, ritorno alla navigabilità del tratto finale del Lagora. L'obiettivo sono 30mila visite all'anno.

La Spezia - La prua, è proprio il caso di dirlo, verso le trentamila presenze annue per un museo che non conosce crisi e assurge a diventare un simbolo della città che verrà. E' il Museo Tecnico Navale della Spezia, la più antica collezione di oggettistica navale del mondo, che parte dal XV secolo e ha seguito le avventure della famiglia Savoia. Polene, vascelli, maiali, la recente e visitatissima mostra sulla nascita della radio inventata dalla fertile mente di Guglielmo Marconi: basti pensare che il 19 marzo, giorno del Santo Patrono, furono oltre 1500 le persone che lo visitarono. Un museo di respiro internazionale, legato indissolubilmente alle passioni di chi della marineria è innamorato e cultore: forse non tutti sanno che da tutto il mondo arriva gente alla Spezia per visitarlo, grazie ad un biglietto d'ingresso assolutamente popolare e una disponibilità di giorni e orari come nessun altro.
Da tempo il Comune della Spezia ragiona su un rilancio, non tanto sulla base delle presenze, quanto sul vestito e sulla composizione dei locali: un museo vero e proprio dove la proposta degli oggetti all'interno sia capace di seguire una linea logica oltreché cronologica. E in un primo momento si era pensato ad uno spostamento del museo nel waterfront che verrà, opzione ormai abbandonata dall'amministrazione (laddove era stato pensato in un primo momento, dove invece nel nuovo progetto andrebbe il museo della subacquea), che non vuole separare il museo dalla base navale, anche perché la porta principale ha una sua rilevanza storica ed è il miglior biglietto d'ingresso per un museo di questo tipo. Dunque il Museo Navale rimane in Arsenale, saranno semmai gli interni a cambiare completamente faccia: la nuova entrata da porta ferrovia con il ponte probabilmente da restaurare, la possibilità di rendere navigabile fino alla porta principale quel tratto di Lagora, il recupero del famoso 'vetrone' (struttura prefabbrizzata in acciaio zincato con vetro stratificato) della Fortezza Firmafede di Sarzana da utilizzare come passerella che dalla nuova entrata porta dritti dentro l'edificio che ospita il museo. Cosa c'entra Sarzana? Visto che da tempo Palazzo Roderio deve disfarsi delle strutture che da anni ospitano la Mostra Nazionale dell'Antiquariato per via di un'ordinanza della Soprintendenza ai Beni Architettonici (che diede un nulla osta, ma solo provvisorio) nei giorni scorsi i sindaci della Spezia e Sarzana si sono incontrati per quello che presto dovrebbe diventare un passaggio di consegne, conveniente per tutti. Sarzana si libera di queste strutture ingombranti (una gran scocciatura), la Spezia le acquisisce con spese minime e le riutilizza in modo sostanziale. Marina Militare, Autorità Portuale e Comune della Spezia devono vedersi, costituire il tavolo tecnico, accordarsi sul progetto e se tutto va bene i lavori potranno iniziare dopo l'estate con una spesa ancora ipotizzata di 1-2 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News