Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 22.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Medici e infermieri della Marina nelle corsie della sanità pubblica spezzina

Siglato stamani l'accordo, che avrà durata triennale. Pucciarelli: "Questi accordi hanno dato un notevole contributo anche nella lotta contro il Covid".

"Aggiornamento e scambio di esperienze"
Ospedale Sant'Andrea

La Spezia - E’ stato siglato oggi, nella sala conferenze della Direzione di Commissariato della Marina Militare, l'accordo di collaborazione tra Marina Militare e Asl 5 per, si legge nella nota diramata dalla Marina, "lo svolgimento di attività per lo sviluppo delle competenze professionali del personale sanitario della Marina Militare in materia della gestione delle emergenze-urgenze mediche e chirurgiche e del politrauma". Il documento è stato firmato dall’ammiraglio Riccardo Guarducci, Ispettore della Sanità della Marina Militare e dal dott. Paolo Cavagnaro, Direttore generale della Asl 5. Avrà una durata di tre anni.

In particolare, l’accordo prevede la presenza nei presidi ospedalieri del Levante Ligure da parte del personale sanitario, medici ed infermieri, della Marina Militare, offrendo la possibilità di consolidare e sviluppare le rispettive competenze professionali specialistiche oltre che incrementare le capacità di gestione e trattamento delle emergenze mediche e chirurgiche e del politrauma sia in eventuali contesti operativi, sia nei casi di assistenza e soccorso alla popolazione in situazioni di emergenza sanitaria. "La Marina Militare - si legge ancora nella nota - ritiene fondamentale e irrinunciabile l’aggiornamento professionale continuo del proprio personale, così come lo scambio di esperienze con la sanità pubblica, in modo da garantire ai propri uomini il massimo delle capacità tecnico-professionali sia nell’impiego prettamente militare che nelle occasioni di supporto alla collettività. Questo accordo consolida una rapporto di collaborazione, virtuoso e fruttuoso, tra la Marina e l'azienda sanitaria che esiste da molti anni e che ha trovato piena realizzazione nel corso del periodo emergenziale, consentendo, tra l’altro, l’effettuazione di tamponi a favore della cittadinanza spezzina da parte del personale sanitario militare presso il comprensorio dell’ex ospedale militare Bruno Falcomatà”.

“L’accordo di collaborazione siglato oggi prevede lo svolgimento di attività per lo sviluppo delle competenze professionali del personale sanitario della Marina Militare in materia della gestione delle emergenze-urgenze mediche e
chirurgiche e del politrauma. Un’intesa della durata triennale che vedrà i medici e gli infermieri della nostra Marina Militare nelle corsie della sanità pubblica spezzina.” – rende noto il Sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli.
“Questo accordo, che conferma ancora una volta il solido rapporto di collaborazione tra Sanità Militare e Civile, consentirà ai medici militari e a quelli del Servizio Sanitario Nazionale di ampliare e sviluppare le rispettive competenze professionali specialistiche, favorendone l’aggiornamento. Rapporti di collaborazione di questo tipo, diffusi su tutto il territorio nazionale, hanno dato un notevole contributo anche nella lotta contro il Covid. Un supporto che i medici militari hanno altresì garantito nella città della Spezia, come in tantissimi comuni italiani, effettuando i tamponi alla popolazione. Fin dai primi giorni di questa emergenza sanitaria le Forze Armate hanno fornito il loro apporto mettendo in campo capacità diversificate a disposizione della collettività e continueranno a farlo rispondendo alle necessità e ai bisogni del Paese con una presenza continua e costante al servizio dei cittadini. I nostri medici militari
continueranno a fornire il loro contributo con impegno, dedizione, professionalità e spirito di servizio. Un sostegno al servizio sanitario nazionale che continuerà anche per la vaccinazione di massa.” – conclude Pucciarelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News