Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Aprile - ore 22.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Medici di famiglia: “Vaccini da inoculare a regime non arrivano ancora”

"ce la stiamo mettendo tutta"

La Spezia - “I nostri telefoni squillano in continuazione e per questo ci troviamo sotto pressione da parte dei nostri pazienti. Loro hanno ragione a chiedere la vaccinazione anti-Covid, purtroppo le dosi arriveranno con il contagocce rispetto alle previsioni e per cause di forza maggiore nel mese di aprile il numero delle inoculazioni risulterà ridotto”.

I medici di famiglia cercano uno sfogo nell'invito alla calma alla cittadinanza in un momento cruciale della campagna di vaccinazione. Lo fanno con Maria Pia Ferrara e Francesco Pardini a capo rispettivamente delle associazioni provinciali Fimmg (la Federazione medici di medicina generale) e dello Snami (il sindacato autonomo medici italiani).

“Sono situazioni che dispiacciono - aggiungono - ma nel mese di aprile la dotazione vaccini, prenotabili nel percorso dei medici di medicina generale dell'Asl 5, è di millecinquecento dosi settimanali. All'incirca dieci per ogni professionista. Il motivo? Il taglio alla Regione Liguria delle dosi AstraZeneca scese da 89mila a 26mila. Taglio che ha costretto le autorità a riprogrammare la campagna di vaccinazione, allungando i tempi”.

“Abbiamo chiesto più volte alle autorità - sottolineano ancora Maria Pia Ferrara e Francesco Pardini – di spiegare ai cittadini le difficoltà attuali procurate dai tagli di AstraZeneca. Siamo sommersi dalle richieste di vaccinazione. Non manca certo la nostra buona volontà, ma la rabbia dei pazienti è una verità palpabile ogni giorno. In questa fase serve un momento di pazienza, poi a regime ci saranno dosi per tutti”.

I medici di medicina generale inoltre stanno aspettando dall'azienda sanitaria indicazioni per il recupero delle prenotazioni saltate dal 16 al 19 marzo in seguito alla sospensione cautelare e temporanea della vaccinazione AstraZeneca.

La campagna di vaccinazione ha riservato ai medici di famiglia la prenotazione e la somministrazione al personale della scuola, di protezione civile, della polizia municipale, dei cittadini tra i 18 e i 69 anni definiti vulnerabili per patologia, i caregiver (assistenti familiari). Altro percorso, infine, per i cittadini con patologie ultra-vulnerabili oltre a quelli bloccati al domicilio: sono presi in carico dall’Asl 5 dopo la segnalazione dei medici di famiglia.

Le sedi di vaccinazione dei medici di medicina generale sono le seguenti: Nuova biblioteca Beghi alla Spezia, Ospedale San Bartolomeo a Sarzana, Ospedale Levanto per la Riviera, Distretto Brugnato per la Val di Vara. Dopo Pasqua sarà funzionante una sede anche a Follo (locali Croce Rossa) per la Bassa Val di Vara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News