Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Giugno - ore 17.27

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Maggio, mese mariano: le celebrazioni all'Olmo

Il panorama dalla Madonna dell'olmo

La Spezia - Il mese di maggio, per antica tradizione della Chiesa, è mese mariano per eccellenza, e sono molteplici, in tutto il territorio della diocesi, le feste e i luoghi che di tale devozione fanno memoria. Il vescovo Luigi Ernesto Palletti, anche quest’anno, è così salito al piccolo santuario della Madonna dell’Olmo, dal quale, nella collina sopra Fabiano Alto, si dominano Spezia e il Golfo. Il vescovo ha celebrato la Messa al santuario nella festa tradizionale, che ricorre nella seconda domenica del mese di maggio. La pandemia, pur rallentando l’afflusso dei fedeli, che in passato è sempre stato molto consistente nella circostanza, non ha impedito infatti al parroco monsignor Gian Luca Galantini e ai suoi collaboratori di organizzare al meglio una festa che è da secoli nel cuore degli spezzini e più in generale delle popolazioni del Golfo. E’ infatti dalla prima metà del Seicento che i viandanti veneravano, lungo l’antico sentiero verso le attuali Cinque Terre, un’immagine della Vergine con il Bambino, oggi custodita appunto all’interno del santuario. L’omelia del vescovo, alla luce delle letture della Messa del giorno, è stata così occasione per una catechesi mariana rivolta a tutti i fedeli della diocesi, grazie anche alla trasmissione in diretta assicurata da Tele Liguria Sud. “Facciamo oggi memoria di Maria – ha detto il vescovo iniziando l’omelia – alla luce della celebrazione dell’Eucaristia e della Parola di Dio, che sappiamo essere sempre profondamente legata alla figura di Maria. Oggi abbiamo sentito come nelle letture ci sia un tema che veramente le lega tutte insieme in modo particolare, che è quello dell’Amore di Dio. Abbiamo sentito nella seconda lettura, in modo esplicito, ‘Dio ha tanto amato gli uomini da mandare il suo Figlio’. Abbiamo sentito nel Vangelo ‘Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi’”. Il vescovo ha così proseguito: “Come mettere Maria dentro a tutto questo ? Non abbiamo bisogno di farlo noi, perché Maria è già dentro tutto questo. Se infatti il Padre ha tanto amato l’uomo da mandare a lui Suo Figlio, se lo Spirito è l’Amore di Dio in persona che scende su di noi, ebbene Maria è un po’ la porta di tutta questa opera di salvezza. Il Figlio, infatti, ci è stato donato proprio attraverso il grembo di Maria, è lì che si è fatto uomo e, facendosi uomo, ha portato a compimento il mistero della nostra salvezza e, in quel mistero pasquale, ha veramente effuso lo Spirito di Dio su tutti noi. Dunque Maria è la porta di tutto questo”. Anche oggi il vescovo ha in programma una celebrazione in un santuario mariano della diocesi. Alle 11 monsignor Palletti celebra infatti la Messa e conferisce le Cresime nella chiesa di Nostra Signora della Salute, detta della Scorza, in piazza Brin alla Spezia, dove sono in corso le annuali celebrazioni patronali, da sempre anch’esse collegate con il mese di maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News