Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno - ore 18.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lega: "Ora basta porti aperti, Salvini prosciolto da accuse insussistenti"

il commento
Matteo Salvini

La Spezia - “La decisione dei magistrati di Catania sul non luogo a procedere certifica la bontà dell’operato di Matteo Salvini da ministro dell’Interno, colpevole solo di aver fatto il suo dovere". Lo dichiara il deputato componente della Commissione Trasporti e responsabile nazionale Infrastrutture della Lega Edoardo Rixi che prosegue: "Finalmente un segnale concreto contro trafficanti di uomini e scafisti che restituisce autorevolezza a Guardia Costiera e forze dell’ordine intervenute sempre in piena legalità per il rispetto delle regole. Penso anche ai soldi dei contribuenti sprecati per una causa inutile, figlia di una ideologia radical chic e pro Ong. Per l'immigrazione avanti a tutta forza sulla strada tracciata da Salvini e dalla Lega”.
“Matteo Salvini ha legittimamente difeso i confini e la dignità dell’Italia. Avanti così, a testa alta. Ora basta porti aperti. Occorre proteggere i nostri confini e difenderli in maniera autonoma, come peraltro fanno Grecia, Malta, Spagna e Francia. Non possiamo essere il campo profughi d’Europa. Anche perché sarà l’estate della ripresa post emergenza coronavirus e adesso bisogna pensare allo sviluppo del Paese e alla libertà degli italiani, riaprendo tutte le attività e superando il limite delle 22 del coprifuoco. Complimenti al senatore e segretario federale della Lega che stamane è stato prosciolto dall’accusa di sequestro di persona per il caso della nave Gregoretti". Lo dichiarano i consiglieri regionali della Lega che proseguono: "Il gup, sottolineando che il fatto non sussiste, ha accolto la tesi della difesa e della procura distrettuale di Catania, che ha chiesto di emettere una sentenza di non luogo a procedere perché l'allora ministro dell'Interno non aveva violato alcuna convenzione nazionale e internazionale, le sue scelte erano state condivise dal Governo e quindi la sua posizione non integra gli estremi del reato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News