Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Aprile - ore 18.23

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Le panchine sono tornate, potenziato il numero delle pattuglie a piedi | Foto

Il fine settimana senza sedute in Piazza Sant'Agostino e Piazza del bastione è passato. Il punto dall'assessore Ivani: "Dato un segnale, lavoriamo maggiorando i controlli". Il sindaco: "Mi sono battuto per non imporre altre limitazioni".

cosa sta succedendo

La Spezia - Sono tornate le panchine in Piazza del bastione e Piazza Sant'Agostino. Quelle particolarmente esposte al sole sono state viste e prese. Ricomincia così, con il riposizionamento delle sedute nelle due arterie del passeggio cittadino e mete dei giovanissimi.
Le panchine hanno richiamato gli spezzini dopo un fine settimana di aspre polemiche e di scelte non condivise da tanti. A balzare agli occhi, oltre a una discreta presenza nelle parti soleggiate e al deserto per quelle all'ombra, il fatto che almeno in mattinata non erano ancora state fissate con viti e bulloni. Un aspetto che ai passanti ha fatto maturare un altro interrogativo: restano così perché verranno rimosse un'altra volta? A deciderlo non è il Comune ma le disposizioni che emergono dal Comitato ordine e sicurezza che si tiene settimanalmente in prefettura. Intanto la sedia più famosa del centro, quella con il cartello "Levate le panchine? Portemo e careghe", è stata spostata dal centro della piazza ma resta in bella mostra.
Anche questa volta, l'ultima parola spetterà al tavolo che si riunirà in settimana. In parallelo ai provvedimenti proseguono anche i commenti e nella piazza web c'è chi cita Karate kid con "metti la cera, togli la cera" che in salsa spezzina diventa "Metti la panchina, togli la panchina".
Se di fatto non è ancora chiaro cosa accadrà, quindi se le sedute verranno rimosse di nuovo nei prossimi giorni, a fare un punto della situazione su questa vicenda e gli assembramenti in città è l'assessore alla Sicurezza e Polizia municipale Filippo Ivani.
"In questo fine settimana ci sono stati meno assembramenti in quelle aree e meno criticità. Era necessario dare un segnale. Gli eventi spiacevoli accaduti nelle scorse settimane e l'interruzione della messa - ha spiegato l'assessore - hanno reso necessario il provvedimento della rimozione delle panchine su indicazione del Comitato ordine e sicurezza istituito con la prefettura che ha voluto dare un segnale. L'auspicio è che non si debba ricorrere ad un'altra rimozione oppure a misure più stringenti, lungi da noi a voler limitare la circolazione degli spezzini. Come assessore, ho chiesto sia alla prefettura che alla questura che venga aumentato il numero degli agenti a piedi e in borghese. La priorità adesso è controllare maggiormente le zone più sensibili, dove la responsabilità non è delle attività commerciali ma di altre persone che non vogliono rispettare le regole".
Sempre sul tema piazze e panchine si inerisce anche quello delle scalinate. "Non c'è intenzione nè da parte del Comune nè da parte del Comitato - prosegue l'assessore - di intervenire sulla chiusura delle scalinate. Non introdurremo ulteriori divieti".
"In questi contesti vanno presi in considerazione anche i dati sanitari - ha aggiunto l'assessore che ha anche la delega alla Sanità - siamo la provincia con minor numero di contagi a livello regionale e tra le prime a livello di Nord Italia, è un segnale a mio avviso che i dispositivi adottati stanno dando i frutti sperati. Ci sono numerose città, in Italia, che hanno disposto la chiusura delle piazze, noi per il momento non siamo dovuti ricorrere a un provvedimento di questo genere. Il dato oggettivo è che gli spezzini si comportano bene. Salvo qualche episodio sporadico c'è grande rispetto delle regole è anche capitato che alcuni ragazzi, colti in fallo, si siano scusati con gli agenti. E' un segnale importante, sul quale continueremo a lavorare".
Nelle scorse settimane avevano creato dibattito anche alcuni atti vandalici ai giardini pubblici. E la situazione rimane sempre sotto osservazione.
"La situazione sta migliorando - ha aggiunto Ivani - e l'attenzione da parte degli agenti è sempre molto alta".
E proprio in merito al riposizionamento delle panchine è intervenuto anche il primo cittadino Pierluigi Peracchini. " La decisione maturata all’interno del Comitato era stata presa per due motivi principali: evitare il riproporsi degli eventi accaduti due settimane fa, ovvero assembramenti in quell’area con ubriacature moleste da parte dei più giovani durante le sere del weekend e, soprattutto, garantire alle Forze dell’Ordine e alla Polizia locale un miglior pattugliamento, a piedi e in auto, in quelle aree segnalate come maggiormente critiche - si legge in una nota del sindaco -. E’ stato un provvedimento che ha sollevato polemiche e strumentalizzazioni, ma che ha di fatto impedito che ne venissero presi di ben più gravi, come la chiusura di vie e piazze, e il divieto di fermarsi al di fuori dei locali pubblici. Non dobbiamo mai dimenticare che siamo in zona arancione e che le regioni intorno a noi sono in zona rossa, e che le varianti del virus colpiscono con forza fasce d’età molto eterogenee, per questo invito tutti alla massima prudenza e a non sottovalutare la pericolosità del contagio. Nonostante questo, però, rivendico con orgoglio il fatto che nel consesso del Comitato, mi sono personalmente battuto affinché i controlli da parte di tutte le Forze dell’Ordine fossero commisurate ai tempi che stiamo vivendo: un maggior presidio del territorio è di per sé un deterrente per comportamenti irresponsabili e un segnale forte alla cittadinanza che deve sapere che le istituzioni sono in prima linea.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News