Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Luglio - ore 23.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

In tremila al Navale, studi sul "Leone di Famagosta"

Grande successo per le aperture di San Giuseppe del museo della marineria con visite guidate gratuite. Il mistero delle "navi leonardiane" e una nuova datazione per la polena veneziana.

LA POLENA VENEZIANA

La Spezia - Circa un decimo dei visitatori di un anno intero hanno scelto il Museo Tecnico Navale per la tre giorni di San Giuseppe. Un risultato straordinario per l'istituzione spezzina, che ha aperto le porte durante la Notte Bianca di sabato sera e poi ieri per tutto il giorno. E neanche l'annullamento degli eventi in piazza a causa del maltempo ha scoraggiato i curiosi che si sono immersi in quello che è un vero e proprio tempio della storia della marineria italiana e mondiale. Molto partecipate in particolare le visite guidate, offerte gratuitamente per l'occasione.

Come sempre ammiratissima la Sala delle Polene, da poco rinnovata attraverso l'Art Bonus del Ministero della Cultura e grazie a un'erogazione liberale di Sanlorenzo spa del valore di 100mila euro. Qui sono in corso nuove ricerche su una delle opere più affascinanti delle tante conservate, il cosiddetto Leone di Famagosta. Ritrovato appunto nell'isola cipriota, è arrivato alla Spezia portato dal tenente di vascello Guglielmo Durantini che l'aveva avuto in dono dal guardiano del faro della Baia di Suda. Si ipotizza sia di fabbricazione veneziana, ma poco si sa in verità del leone; la stessa datazione al XIX secolo è oggi messa in discussione. Potrebbe in verità essere molto più antico.
Tra i tesori del Navale meno conosciuti, grande curiosità hanno destato le due navi leonardiane, modellini in legno costruiti con grande maestria da tecnici dell'arsenale su un disegno originale di Leonardo da Vinci. Non si sa di preciso per quali scopi il genio del Rinascimanento le avesse pensate, solo ulteriori studi potranno risolvere l'arcano. Di certo presentano architetture come sempre ardite e futuristiche.

Un balzo nella contemporaneità per le circa 2mila persone che hanno invece scelto la visita di Nave Bergamini, una delle delle unità più moderne della Marina Militare. Prima del progetto fremm, in servizio dal 2011, ha lasciato da poche settimane le acque del Canale di Sicilia dopo aver partecipato all'operazione Mare Sicuro. Nelle stesse ore era possibile visitare anche l'officina congegnatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il "Leone di Famagosta" Andrea Bonatti
Le "navi leonardiane" Andrea Bonatti


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News