Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno - ore 19.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

In provincia in 1.651 si preparano alla Maturità

Terminate le lezioni e gli scrutini, lunedì si insediano le commissioni. Dal 16 giugno prenderanno il via gli esami orali, gli unici previsti in tempi pandemici. Peccenini: "Sarà articolato in quattro fasi".

Ecco cosa cambia e cosa resta
Alunno

La Spezia - Appartengono alla fascia di età che più si è sacrificata in questo anno e mezzo di emergenza sanitaria, e forse non li abbiamo neanche ringraziati. I ragazzi delle superiori sono stati i più connessi e i più isolati e adesso molti di loro si preparano all’esame di maturità. Un esame in versione ridotta, come era facile immaginare e come è giusto che sia, e che avverrà più o meno come lo scorso anno. Dopo la consegna di un elaborato a maggio e il via degli scrutini dal 1° giugno, tra pochi giorni i ragazzi si cimenteranno nella prova orale, la sola di questa maturità formato pandemia. "Quest’anno i ragazzi della nostra provincia che si preparano alla maturità sono 1651 di cui 1627 interni e 24 esterni, mentre sono 82 le classi esaminate – racconta Roberto Peccenini, responsabile Ufficio Provinciale scolastico della Spezia – Le commissioni esaminatrici composte da sei commissari interni e un presidente esterno, sono invece 41”.

Lunedì 14 giugno è la data fissata per l’insediamento delle commissioni in ognuno dei nove istituti scolastici superiori della provincia spezzina. E dal 16 giugno prenderanno il via gli orali e termineranno in data da definirsi. “La fine degli esami dipende dal numero effettivo dei candidati che deve tenere conto anche degli esterni, i cosiddetti privatisti" - precisa Peccenini che riferisce anche di cosa terrà conto la valutazione finale. “Come noto il voto è sempre in centesimi, ma non essendoci le prove scritte, il punteggio attribuito alla prova orale è aumentato: il colloquio varrà infatti 40 crediti mentre il triennio 60. L’esame di questo 2021 sarà infatti analogo a quello dello scorso anno, ma con alcuni piccoli cambiamenti: una differenza riguarda l’elaborato preparato dagli studenti che tocca più di una disciplina mentre lo scorso anno era relativo solo alle materie di indirizzo: greco e latino per il Classico, matematica e fisica per lo Scientifico e così via. Altra differenza – continua il provveditore – è l’entrata in vigore da quest’anno dell’insegnamento all’Educazione Civica che sarà anch’essa materia di esame”.

E qui entriamo nel vivo del colloquio orale. “Il colloquio durerà circa un'ora e sarà articolato in quattro fasi: discussione dell’elaborato, analisi di un testo, discussione del materiale proposto dalla commissione ed esposizione del percorso PCTO e cioè il Percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento”. Ma se questa è la regola, è anche vero che trattandosi di un colloquio – termine introdotto per la prima volta da Berlinguer – non si svolgerà in maniera così blindata ma dipenderà molto dalla capacità di esposizione e organizzazione dei contenuti da parte dei singoli candidati, massimo cinque per ogni mattinata d’esame. “Ciascuna commissione – conclude Peccenini – dovrà inoltre tenere conto di una griglia di valutazione ministeriale, ossia di una tabella con precisi indicatori, così da procedere in ogni Istituto in modo omogeneo. Ma se esistono criteri di valutazione uguali per tutti, esiste anche l’autonomia scolastica”. E così ognie same sarà una prova a sé, con tematiche diverse e differenti percorsi personali. E ancora una volta, l’ultima per questo sciagurato anno accademico 2020-2021, toccherà ai ragazzi dimostrare di che pasta sono fatti.

Annamaria Giannetto Pini

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News