Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Luglio - ore 22.27

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il Consorzio Cometa chiede di acquisire un piano in più

Nella II Commissione si è discusso di una variazione per gli spazi a disposizione dell'associazione. La mozione passa con 10 astensioni.

via La Marmora
Comune della Spezia

La Spezia - Più spazio per il consorzio Cometa che ha sede in Via La Marmora. La proposta è stata discussa e approvata, quest'oggi dalla II commissione consiliare. A illustrare la richiesta, avanzata da Cometa che si occupa delle fragilità legate alle dipendenze, è stato l'assessore ai Lavori Pubblici Luca Piaggi. "Discutiamo la richiesta del Consorzio Cometa che si occupa di lavorare su una serie di sensibilità - ha spiegato l'assessore Piaggi -. Hanno chiesto una modifica funzionale per l'utilizzo di più piani, attualmente ne hanno in disponibilità uno solo. Il Comune ha eseguito un conteggio delle metrature di quartiere e quindi sono stati analizzati gli standard del numero dei servizi in base al numero di abitanti. La variazione attuale è di una misura decimale bassissima".

Patrizia Saccone, in veste di presidente commissario, ha chiesto: "Se nascesse un altro tipo di realtà e volesse dare altri servizi, ci sarebbe solo il monopolio di Cometa". Alla questione ha risposto l'avvocato Niggi: "Non c'è nessuna preclusione per altri servizi, che potrebbero essere fatti in altre aree. Cometa svolge un servizio convenzionato con Asl e gli enti del Terzo settore. Svolgono un servizio di pubblico interesse che viene determinato dalle convenzioni stesse. L'attività di don Martini fa una prima accoglienza anche per il pubblico". L'architetto Virgilio ha aggiunto: "Non esiste un limite massimo ma minimo, ed è questo che abbiamo verificato. Servizi in più se ne possono fare". La discussione rientra nelle variazioni del Puc vigente. Lorenzo Forcieri in merito ha fatto una dichiarazione di voto spiegando la sua astensione anche la maggior parte della minoranza ha deciso di astenersi, fatta eccezione per Dina Nobili. Con 17 voti a favore e 10 astenuti, la pratica è stata licenziata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News