Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 02 Agosto - ore 15.46

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Francesi e tedeschi, sono loro i turisti del 2021: "Effetto Luca? Sì ma non troppo"

A venti giorni dall'inizio effettivo dell'estate un primissimo punto della situazione. Nei quartier generali del turismo cittadino il coro è unanime: "Le Cinque Terre sono ancora l'elemento trascinante. Lo sharing? Chiesto raramente".

dentro l'estate
Erika Giorgetti

La Spezia - Su e giù per Via del Prione dalla stazione sino al mare e ritorno al punto di partenza passando per Corso Cavour e Piazza del Mercato. Un must del centro storico spezzino che finalmente inizia a pullulare di gente dopo i lunghissimi mesi della pandemia quando il lockdown e il coprifuoco svuotavano malinconicamente le vie dello struscio. A guardarle oggi, con occhio superficiale, sembra davvero che il peggio sia passato ma è evidente che una vicenda planetaria come un'epidemia di queste proporzioni abbia messo a dura prova gli umori e le tasche degli italiani e così degli spezzini. Per capire se la strada che s'intravede sia quella giusta per tornare ai numeri e alle speranze del 2019, meglio dunque affidarsi ai numeri e ai pareri degli addetti ai lavori. Un punto della situazione con i due principali punto informativi del Comune della Spezia, come misurare la pressione ai turisti ma soprattutto a quella vasta categoria di operatori che col turismo mangia, reduce da un anno e mezzo di incubi.

Nessuna coda ma diverse persone entrano nel point di Via del Prione, nei locali adiacenti il Museo "Amedeo Lia". Sono per lo più italiani ma iniziano a sentirsi idiomi diversi: "Abbiamo contato 1150 passaggi nel mese di giugno, furono 350 a maggio: s'inizia a vedere qualcosa di diverso dopo tanto tempo - spiegano i gentili operatori - Presenze straniere iniziano ad essercene, gli italiani arrivano nel fine settimana e dormono a Spezia". Un capoluogo che tuttavia rimane in coda alle Cinque Terre: "Il giro è quello. Cinque Terre e Porto Venere, qualcuno a Lerici e un po' di centro cittadino da vedere nei tempi morti, fra un passaggio e l'altro, un trasporto, un check-in. Vengono per fare trekking e godersi in generale l'outdoor. Si muovono in treno, ma anche in battello". Chiedono mappe e informazioni: "In verità vengono anche molti spezzini, curiosi di conoscere i nuovi itinerari su liberty e futurismo". E lo sharing come sta funzionando? La scorsa settimana il Comune ha aggiunto alle pre-esistenti opzioni di biciclette e monopattini, anche gli scooter: "E' raro che chiedano di questi servizi di trasporto alternativo, manca forse l'abitudine e poi il centro cittadino effettivamente è veramente molto godibile anche a piedi. Magari possono essere utili per chi pernotta in perfieria". Francesi e tedeschi, su tutti: è una certezza. C'è un effetto "Luca" alla Spezia? "Sì ma non troppo. Vogliono sapere magari i luoghi del cartone ma questo inevitabilmente accade di più alle Cinque Terre".

Da Via del Prione a Piazza Verdi, dove troviamo l'operatrice Erika Giorgetti, con materiale informativo da distribuire sotto il gazebo. Una zona che inevitabilmente sconta l'assenza delle crociere e di quella quota di visitatori che scende dalla nave o per un giro in centro storico che spesso parte proprio dalla piazza firmata da Vannetti-Buren, o per raggiungere la stazione ferroviaria e le Cinque Terre: "Per ora non c'è molta affluenza. Forse il punto non è favorevole, so che dovrebbe essere spostato in Piazza Mentana e probabilmente presto saremo là. Qui ci chiedono informazioni sulle mappe, sugli orari dei battelli". Francesi e italiani, qualche tefesco: sempre loro, insomma. "Ci chiedono dove prendere l'autobus per Porto Venere, qualche consiglio su come muoversi e cosa fare in centro storico, orari dei traghetti, specialmente i francesi". Onesto dire che senza le Cinque Terre, il capoluogo al momento non potrebbe farcela da solo: "Spezia la conoscono meno ma noi cerchiamo di tenerli qui il più possibile". Con professionalità ed empatia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News