Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Maggio - ore 21.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Concorso Oss, la delibera ritirata e l'ombra dei ricorsi

Ieri la pubblicazione del documento sull'albo pretorio e la cancellazione a causa di possibili violazioni della privacy. Molti stranieri non ammessi per l'assenza del titolo di equipollenza. Cgil, Cisl e Uil vogliono vederci chiaro.

502 esclusi, 3.783 ammessi e 697 ammessi con riserva

La Spezia - Sono ore di tensione, quelle che si stanno vivendo in Via Fazio e dintorni. Dopo la pubblicazione all'albo pretorio della delibera che approvava la scrematura delle domande di partecipazione al concorso per l'assunzione di 159 Oss e il ritiro del documento a causa della pubblicazioni di dati che possono essere ritenuti sensibili, infatti, la dirigenza di Asl 5 dovrà affrontare una lunga e articolata discussione con le parti sociali. Oltre che, con ogni probabilità, prepararsi ad affrontare una nutrita schiera di ricorsi da parte di quanti si sono visti escludere o ammettere con riserve.

A fronte di 4.981 istanze di partecipazione 502 sono stati i concorrenti esclusi, 697 quelli ammessi con riserve e 3.783 quelli ammessi. Tra gli esclusi anche molti stranieri, 12 dei quali dipendenti di Coopservice, l'azienda che sta concludendo l'appalto pluridecennale per ausiliariato e pulizie prima della reinternalizzazione dei servizi decisa da Asl. Per molti degli aspiranti partecipanti provenienti dall'estero la motivazione dell'esclusione è stata la mancata presentazione del certificato di equipollenza dei titoli di studio.
Ma a lamentare un trattamento non adeguato sono anche alcuni italiani, che sostengono di aver subito una valutazione peggiore di altri che avevano depositato la stessa identica documentazione. Senza contare l'inserimento, tra le motivazioni di respingimento della domanda di un paio di aspiranti, delle condanne penali subite, con tanto di reato commesso. Insomma, il lavoro di valutazione delle domande del concorso per titoli più atteso degli ultimi anni ha sollevato più di qualche dubbio. E anche se la delibera è stata ritirata (dovrebbe essere pubblicata nuovamente nella giornata di domani) c'è già chi ha dato mandato al proprio avvocato di avviare le pratiche per l'impugnazione.

"Prendiamo atto del fatto che nella graduatoria pubblicata ieri ci siano delle situazioni da esaminare con attenzione - afferma Luca Comiti, per conto della Cgil - e chiediamo unitamente agli altri sindacati un incontro con la dirigenza di Asl per cercare di chiarire cosa sia effettivamente accaduto e quali siano le soluzioni possibili per garantire correttezza e uniformità di giudizio. La possibilità dei ricorsi era in conto come per ogni concorso di questo genere, ma bisogna cercare di ragionare in termini costruttivi. Il tema è spinoso e coinvolge 159 lavoratori e le loro famiglie, persone che se saranno escluse non avranno posti di ripiego o piani B: rimarranno a casa, senza appello".
Mirko Talamone, della Cisl, aggiunge: "E' grave che siano state pubblicate informazioni coperte dalla privacy e speriamo che si individuino le responsabilità di questa svista. Vengono riferite criticità forti sulle esclusioni, soprattutto per quanto riguarda gli stranieri e la presentazione dei certificati di equipollenza: occorre richiederlo al ministero dell'Istruzione e spesso occorrono mesi per averlo. Speriamo ci siano le condizioni per far valere l'equivalenza, come in altre situazioni, anche perché siamo preoccupati per la possibile raffica di ricorsi che potrebbero bloccare il concorso e quindi le assunzioni".
Stesse richieste e stessi timori per la Uil. "Dobbiamo incontrare Asl - dichiara Marco Furletti - e chiarire il prima possibile se ci sono possibilità di integrazione o rivalutazione delle domande per chi non è stato ammesso o è stato ammesso con riserva, visto che ci sono giunte segnalazioni di rilievi inappropriati sollevati per alcuni, e non per altri, nelle medesime condizioni. E ci sono dubbi anche sul tema dell'equipollenza. E' assolutamente necessario interloquire con Asl quanto prima".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News