Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Giugno - ore 23.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Autismo, sport nelle strade per fare breccia nel muro del tabù e della pandemia

Finanziato dall'Europa, il progetto "Allenurbis" parte dalla Spezia per arrivare in tutta la provincia italiana.

visibilità e condivisione
Sant'Anna Hostel

La Spezia - Li vedrete correre, pedalare, remare, tirare con l'arco e li vedrete fare tante altre cose. Non potrete non riconoscerli perché sfoggeranno maglie colorate e saranno una brigata vociante di sorrisi ed energia. Accanto avranno i loro genitori, magari anziani, con cui troppo spesso condividono un modo chiuso e monotono. Sono le famiglie in cui vivono figli, giovani e adulti, con disabilità di vario tipo. Hanno deciso di prendersi la scena: le strade e le piazze. E il loro palcoscenico, nei prossimi due anni, sarà la Spezia.
Allenurbis - Cimenti sportivi urbani parte oggi e punta su un aspetto troppo spesso messo in secondo piano: il tempo libero. "Un punto rilevante dell’aggregazione sociale, al pari della capacità di garantire un percorso lavorativo per le persone affette da autismo. Sarà un evento che avrà nella visibilità la sua chiave: immaginate il genitore attempato che esce dalla sua casa e diventa protagonista di una manifestazione che si vede. I protagonisti sono loro: gli attori del volontariato", dice Paolo Cornaglia Ferraris, presidente e coordinatore scientifico di AUT AUT (Autonomia Autismo).

Oggi il progetto, che ha vinto un bando (Abilità al plurale 2) da 250mila euro del Fondo Sociale Europeo attraverso l'interessamento di Regione Liguria, è stato presentato presso Sant'Anna Hostel, la struttura sulle colline della città gestita dall'associazione da qualche anno. Come Luna Blu, omologa ubicata nel quartiere Migliarina, è stata creata grazie al contributo di Fondazione Carispezia che si conferma partner anche di Allenurbis. "La nuova tappa di un percorso - conferma il presidente Andrea Corradino -. E' un progetto frutto di condivisione tra diverse associazioni, che dà continuità al lavoro dei miei predecessori che bene hanno interpretato il ruolo della Fondazione: l'ascolto dei bisogni espressi dal territorio".
L'avvocato rivela poi di aver portato in omaggio ai vertici francesi di Crédit Agricole proprio la pasta prodotto da Luna Blu, gestito dalla cooperativa sociale I Ragazzi della Luna, che offre ai suoi animatori "una prospettiva vera di lavoro". "Il covid non ha certo aiutato, ma anche grazie allo sforzo Alberto Brunetti (presidente Angsa La Spezia, ndr) siamo pronti a ripartire - continua Corradino -. L'obiettivo, attorno a cui si sono coagulate tante forze, è arrivare a vedere l'autismo in maniera diversa. Nessuna parcellizzazione, solo uno scopo comune. E per il futuro abbiamo anche altre idee".

Il dottor Cornaglia, di formazione ematologo pediatra, ricorda come, per molti soggetti autistici, "dopo la scuola si rischia di entrare in un percorso sanitario obbligatorio, come fossero malati cronici". Solo il 3% trova un impiego. "Il compito dell’azienda sanitaria è di valorizzare l’esperienza del terzo settore, molto più presente dell’istituzione pubblica, che può fare da facilitatore in questo campo", ne conviene Paolo Cavagnaro da direttore generale dell'Asl5. E' in carica alla Spezia da gennaio ma ha "visto un territorio fertile dal punto di vista sociale - Comune, distretti e terzo settore - che può fare pressione con la Regione mostrando i risultati, spesso non a breve termine, che sono stati ottenuti".
Sostenuto anche dai distretti sociali 17, 18, 19, dall’Ufficio scolastico provinciale, dall'associazione Special Olympics, e con la collaborazione di Isforcoop, Allenurbis garantirà 5mila ore di attività educative per 140 ragazzi e con l'apporto di 30 operatori. "Il progetto più bello che la Fondazione ci ha donato - dice il sindaco Pierluigi Peracchini -. Qualcosa che interpella alcune delle domande fondamentali dell’uomo e che dà un senso alto alla nostra società. Vista la situazione finanziaria attuale del Comune non possiamo essere partner economici di Aut Aut, come forse sarebbe giusto, ma siamo coscienti come il territorio ha molto più bisogni oggi rispetto a due anni fa".
Il percorso si concluderà con un evento a forte impatto cittadino. L’idea è quella di una maratona dedicata ai camminatori che attraversi i luoghi storici della Spezia e rappresenti l’occasione per attirare in città persone ed intere famiglie da altre regioni d’Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Presentazione progetto "Alleurbis"


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News