Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Luglio - ore 22.36

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Aiuti agli anziani: laureati e studenti si avvicinano al volontariato

Assieme ad Auser la Spezia la ripresa delle attività, la presidente Nevoli: "Alcuni hanno ancora paura ma la maggior parte vuole tornare a godere delle occasioni di socialità. Ai ragazzi dico: mettetevi a disposizione, non ve ne pentierete".

estate e pandemia
Anziano

La Spezia - Gli anziani hanno voglia di tornare a fare la loro vita tranquilla, circondati dagli amici e cogliendo piccole occasioni di socialità. Sono proprio loro a chiederlo e i punti Auser presenti in Liguria si sono rimboccati le maniche e, con una media di 2 circoli riaperti su 3 nei territori, sono in fase di ripresa con tutte le attività. Ma a questi dati si aggiunge una circostanza importante: a dare loro una mano ci sono anche giovani e giovanissimi. Laureati, neodiplomati e studenti dedicano il loro tempo libero agli anziani e per il prossimo anno alla Spezia si apre la possibilità di coinvolgere maggiormente, tramite un fondo regionale, gli under 29.
E' questa l'istantanea che si coglie da Auser Liguria e dalla sezione spezzina dell'associazione legata a Cgil. A fare il punto sono Giovanna Nevoli presidente di Auser la Spezia e Anna Giacobbe della presidenza di Auser Liguria.
Giovanna Nevoli spiega: "Se i giovani nel periodo del lockdown si sono spesi per dare risposta a situazioni emergenziali e di prima necessità, come la consegna delle spese, adesso si impegnano anche in altre attività come i corsi di informatica per i nonni. Abbiamo raccolto molte loro testimonianze e tra queste spiccano un giovane laureato che in attesa di procedere con un master ha deciso di stare con noi, un altro ragazzo di 18 anni delle superiori che con noi comincerà la settimana prossima. Anche i corsi di informatica, che si terranno ad Arcola e Romito, saranno tenuti da due giovanissimi. Il nostro obiettivo sarà valorizzare le loro competenze. Ai loro coetanei rilancio un appello a prendere parte a questi progetti. Si è concluso da poco un accordo con la Regione che prevede anche un bonus, con la ripresa dei tirocini, a favore degli under 29".
Alla Spezia sono presenti sei punti Auser e si trovano a: Bottagna, Santo Stefano, Luni, Castelnuovo Magra dove a breve partirà una vacanza sociale in Val di Fassa e San Venerio. Solo l'ultimo è chiuso e gli altri stanno lavorando più o meno a pieno ritmo: "A Bottagna con il progetto Filo d'argento, di fatto non si sono mai fermati. A Santo Stefano stanno per riprendere i soggiorni al mare, in accordo con il Comune. Castelnuovo è chiuso, ma sono in fase di partenza i soggiorni estivi per gli anziani che si terranno in Val di Fassa con posti limitati a 40 persone. A Luni poi assieme ad Aidea si sono appena concluse le camminate consapevoli all'area archeologica. Alla Spezia abbiamo dovuto rinunciare alle gite fuori regione ma tramite un finanziamento del ministero abbiamo organizzato altre attività: giornate al mare e gite in battello. Punteremo molto anche alla vita all'aria aperta in città con l'utilizzo del Parco della Maggiolina con una serie di incontri con gli autori parleremo di Dante, del G8 di Genova. Nella nostra estate un altro punto di forza sarà l'ospitalità al Parco dei pesci di Bragarina, dove con i gestori porteremo avanti dei laboratori che coinvolgeranno i partecipanti. Tutti questi progetti sono stati possibili grazie ad una rete solida con Aidea, Ada, Anteas, Arci Val di Magra, cooperativa Lindbergh, Pegasus e Uisp che nei prossimi mesi ci aiuterà con delle attività sportive".
"Dopo due anni difficili, nel corso dei quali alcuni ci hanno lasciato anche persone di alto profilo come Anna Picconcelli e molti amici a causa del Covid - prosegue Nevoli - abbiamo cercato di esserci. Molti anziani hanno ancora paura, è vero, ma tanti altri vogliono tornare a ricontrarsi e socializzare. E' un segnale che abbiamo colto sia dalle riunioni con i soci che con le telefonate che riceviamo regolarmente".
Facendo un analisi dal punto di vista regionale due circoli Auser su tre in Liguria hanno ripreso le attività in presenza e resteranno aperti per l’estate. “Siamo andati incontro alle richieste degli anziani che dopo un anno di pandemia hanno voglia di riprendersi in mano la propria vita. C’è una minoranza che ha ancora paura – spiega Anna Giacobbe della presidenza di Auser Liguria - Gli altri circoli, ancora chiusi, riprenderanno a settembre”.
Sono 5 mila liguri iscritti da gennaio a maggio all’associazione che conta circa 40 centri in tutta la Liguria. “Numeri che ci fanno ben sperare considerando che lo scorso anno contavamo 6 mila iscritti a fine anno - conclude Anna Giacobbe. E in queste settimane sono riprese anche le vacanze del turismo sociale con 248 liguri over 65 pronti a rimettersi in viaggio”,

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News