Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 31 Luglio - ore 12.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Oltre mille firme contro carbone e gas, nostra petizione approdi in commissione"

L'intervento della 'Rete di cittadini per la rinascita dell’area Enel'.

Seduta congiunta

La Spezia - La 'Rete di cittadini per la rinascita dell’area Enel' chiede che la Regione Liguria si esprima per il no all’intesa sulla proposta di centrale a gas alla Spezia. Un mese fa la Rete per la rinascita dell’Enel, promossa dalle associazioni Cittadinanzattiva, Italia Nostra, Legambiente, Lipu, Vas, La Piazza Comune, Comitato acqua bene comune SP e supportata da Auser, Federconsumatori, Acli, UISP La Spezia Val di Magra, ANPI Provinciale La Spezia, Partito Democratico, Articolo1, Le Ali, Lista Sansa, Europa Verde, Linea condivisa, Movimento 5 Stelle, Avanti insieme, ha lanciato la petizione No a carbone e gas nell’area Enel della Spezia- Sì alla sostenibilità per chiedere, si legge in una nota del gruppo, "che venga subito fermato l'uso del carbone come combustibile della Centrale esistente, che venga bloccata la procedura di approvazione dell'attuale progetto di Centrale a turbogas in favore di un nuovo progetto in grado di offrire occupazione in modo sostenibile che escluda la produzione di energia con combustibili fossili, che la Regione Liguria si impegni a negare l'intesa al suddetto progetto, poiché non coerente con gli attuali obiettivi imposti dalle norme europee per una vera transizione ecologica, che il Comune della Spezia (in coerenza con l'ultima variante al PUC recentemente approvata da tutto il Consiglio Comunale) svolga ruolo attivo presso Enel e Ministero della transizione ecologica, dando un nuovo inizio per la città. Al momento sono state raccolte circa 1000 firme (online e in formato cartacee) ma la raccolta proseguirà per tutta l’estate".

Domani, giovedì 15 luglio, le commissioni regionali Lavoro ed Ambiente, in seduta congiunta, discuteranno l’ordine del giorno presentato dal consigliere spezzino della Lista Sansa, Roberto Centi, "che impegna il presidente e la giunta regionale - proseguono dalla Rete - ad esprimere nei confronti del Governo la netta contrarietà alla realizzazione di una nuova Centrale a turbogas, negando l'intesa di competenza della Regione sul progetto così come ha fatto in questi giorni la Regione Lazio. A tale scopo vorremmo che fosse portata in tale sede l’iniziativa della Rete e la volontà dei cittadini che hanno firmato. La Rete organizzerà eventi e momenti per per rivendicare un percorso diverso, sostenibile per tutti, regalando alle nuove generazioni salute e lavoro".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News