Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Maggio - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Marina Militare cancelli le vittorie fasciste celebrando Liberazione"

L'associazione MuratiVivi di Marola: "In nome dell'ammiraglio Mazzolani, suicida per sfuggire alle torture del XXI, del motorista partigiano Gerolamo Spezia, caduto durante il rastrellamento dell'ottobre '44".

coinvolgere la vespucci
Marola

La Spezia - Abbiamo assistito, nelle ultime settimane, alle polemiche legate alla pubblicazione, nei canali comunicativi ufficiali della Marina Militare, di celebrazioni relative a "successi" nell'ignomignosa esperienza fascista della seconda guerra mondiale. Ci accodiamo al coro di critiche che tali celebrazioni hanno scaturito e, come associazione che da anni si batte affinché la Marina militare, alla Spezia in particolar modo, assuma le proprie responsabilità in relazione alla "convivenza" con le aree civili, segnatamente per la presenza di enormi quantità di sostanze nocive a poche decine di metri dalle abitazioni, ci chiediamo per quale motivo ci sia così tanta attenzione nelle celebrazioni delle imprese del regime fascista, poca o nulla per il contributo di membri della Marina militare nella Liberazione dal nazifascismo.

In tal senso ci aspettiamo che, nei prossimi giorni, sui canali ufficiali della forza armata della nostra Repubblica, si celebri tanto il 25 aprile quanto i patrioti ed i martiri della Resistenza. Nella nostra città, per esempio, la Marina diede contributi storicamente di enorme rilievo, dall'ammiraglio Mazzolani, suicida per sfuggire alle torture fasciste nel XXI fanteria, al sacrificio di partigiani come il motorista Gerolamo Spezia, caduto durante il rastrellamento dell'ottobre '44.
Oltre a questo gesto, culturalmente, storicamente e costituzionalmente doveroso, ci aspettiamo che per una volta la comunità marolina possa guardare con meno orrore oltre quel muro che ci ha sottratto il nostro mare, ormai 150 anni fa, vedendo i navigli della Marina Militare, a partire dalla Vespucci che si trova ormeggiata al Varicella, celebrare il 25 aprile, la Liberazione dal nazifascismo, esponendo il gran pavese, visto che negli ultimi anni non ci risulta che i navigli e gli equipaggi di stanza nella base spezzina abbiano solennemente ricordato questa data fondamentale per la Libertà del nostro paese da vent'anni di orrori fascisti.

MuratiVivi Marola
Associazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News