Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Aprile - ore 17.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Scuole Lerici, dall'opposizione: "Linee sindaco deludenti, così rischiamo di perdere alunni"

Il gruppo 'Siamo il Golfo dei Poeti': "Asilo nido inadeguato e nessun riferimento ai tempi di intervento su Mantegazza, Augenti e Cochrane. Ancora inagibile lo spazio esterno a Pugliola".

"Offerta mortificata"

Golfo dei Poeti - "Le linee programmatiche presentate dal sindaco di Lerici sul tema della scuola sono estremamente deludenti". Questo il verdetto del gruppo consiliare di opposizione 'Siamo il Golfo dei Poeti'. "In primo luogo - osservano i consiglieri Vara, Bucci, Nebbia Colomba e Ratti - rileviamo che non è previsto alcun intervento sull’asilo nido, la cui struttura è fortemente inadeguata rispetto alle normative vigenti; noi riteniamo che la soluzione migliore sarebbe il trasferimento presso l’ex scuola di Pozzuolo, per la quale esiste già un progetto presso gli uffici comunali. Tale sede valorizzerebbe la frazione, garantirebbe un idoneo spazio nel verde, avrebbe la possibilità di parcheggio, sarebbe di strada per i genitori che lavorano, potrebbe essere attraente per la frazione di Pitelli e per i cantieri del Muggiano, avvicinando altri bimbi ad un possibile percorso nel nostro Istituto comprensivo. L’Associazione Arthena troverebbe idonea collocazione presso l’ex scuola di Tellaro".

"Da anni il calo demografico mette a rischio l’indipendenza dell’Istituto Comprensivo - continuano i consiglieri di centrosinistra -, tale calo continua e l’unica prospettiva a breve medio termine per scongiurare il pericolo è un’offerta attraente per i territori limitrofi. Con ben tre strutture scolastiche chiuse e l’accentramento degli alunni in condizioni difficili, con l’aggravante dovuta alla pandemia, si rischia non solo di non centrare l’obiettivo ma anche di perdere alunni residenti. Per questo restiamo allibiti nel non trovare niente nelle Linee programmatiche sui tempi di intervento sulla Mantegazza, sull’Augenti e sulla Cochrane. In compenso apprendiamo dalla stampa l’idea dell’attuale Amministrazione di accorpare le scuole di San Terenzo in un unico plesso e su questo, al momento, non intendiamo entrare merito in quanto non c’è stato fornito alcun elemento di valutazione, ma solleviamo alcune rilevanti questioni di metodo. Abbiamo votato pochi mesi fa, nel programma elettorale (e neppure nelle successive linee guide) si fa cenno al progetto, che non è esattamente il rifacimento di un marciapiede, ma una scelta politica forte su cui i cittadini avevano il diritto di esprimersi. Non ci sembra che al momento vi sia stato alcun tipo di coinvolgimento dell’Istituto Comprensivo e ciò è gravissimo".

"Nei due anni trascorsi dalla chiusura della scuola Mantegazza per lavori di adeguamento - prosegue la nota - sono state raccontate dall’Amministrazione alla scuola e ai genitori solo bugie. Ci troviamo attualmente davanti ad una delibera che affida un incarico per un progetto di fattibilità, non esecutivo. Questo non ci rende ottimisti sui tempi di realizzazione e dimostra con evidenza che in due anni nulla è stato fatto, prorogando una situazione di grande disagio che si è riverberato sui numeri delle iscrizioni e, di conseguenza, si è aggravato il rischio di perdita di autonomia dell’Istituto Comprensivo. E’ abbondantemente passato il tempo in cui una Amministrazione seria e rispettosa del percorso democratico avrebbe dovuto elaborare e presentare un piano serio e complessivo sul riordino scolastico. Senza le strutture scolastiche indicate l’offerta educativa risulta mortificata".

"Cogliamo anche l’occasione per ricordare all’amministrazione - concludono -che lo spazio esterno della scuola di Pugliola risulta ancora inagibile. Nel contempo è venuta meno la necessaria sinergia tra la scuola e le altre agenzie educative: dei due centri diurni che esistevano, uno è chiuso da anni, l’altro è stato chiuso per cedere spazi all’Istituto Comprensivo in occasione dell’emergenza Covid proprio perché altre strutture sono da anni inagibili. Così come è proseguita l’opera di progressivo isolamento della scuola, che non interagisce più col territorio". I consiglieri si dichiarano altresì “favorevoli alle ore di inglese con lingua madre, ma non riproponendo lezioni frontali” e chiedono auspicano al proposizione di attività laboratoriali per avvicinare maggiormente gli alunni su matematica e scienze “materie ostiche ad un approccio solo teorico”. E ancora, “vanno riattivate le procedure di monitoraggio sulla qualità della mensa scolastica da parte dei genitori, ripristinando i rappresentanti e le commissioni mensa che non hanno attualmente più voce in capitolo e riottenendo la Certificazione di Qualità, con l’indispensabile istituzione di figure terze per i controlli biologici e dietologici, visto che, al momento attuale, la qualità del servizio è molto carente, per usare un eufemismo”. Per 'Siamo il Golfo dei poeti' è altresì centrale a scuola sviluppare iniziative di “prevenzione della discriminazione e della violenza di genere” e “valorizzare le caratteristiche del nostro territorio e in particolare il legame con il mare incentivando l’esperienza in tempo scolastico di tutte le discipline sportive ad esso legate, con il prezioso supporto delle associazioni”. Necessario per i consiglieri anche “dotarsi di progetti stabili per l’adolescenza e la preadolescenza, mediante la presenza costante di operatori di strada che affianchino i ragazzi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News