Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Maggio - ore 21.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Estendiamo e rendiamo continua l'unica spiaggia libera di Porto Venere"

La proposta dell'opposizione invita altresì a considerare la demolizione del manufatto una volta funzionale alla mitilicoltura.

"Rimodulare concessioni"
L'idea dell'opposizione come si come presentata graficamente nella mozione

Golfo dei Poeti - Dal gruppo di opposizione consiliare di Porto Venere arriva una nuova mozione riguardante il fronte a mare dello stabilimento balneare Le Terrazze. “Il recupero della libera fruizione della linea di costa è il motore di proposte che si sposano anche con il recupero paesaggistico ambientale dell'area e con la necessità di dotare di idonei servizi quella che, sulla carta, è l'unica spiaggia libera di Porto Venere”, osservano i consiglieri di 'Porto Venere bene Comune' presentando la mozione. “La scogliera realizzata – si legge nel documento -, ad oggi sanata attraverso l’esecuzione dell’intervento riguardante la realizzazione della nuova mantellata di scogli può essere stata ritenuta opera utile alla difesa della costa dall’erosione e quindi a questo scopo mantenuta in essere. L'area di raccordo fra l’attuale spiaggia libera e la scogliera di cui sopra rappresenta un'area fortemente degradata con la presenza di un tratto di costa cementificato e di un vecchio manufatto una volta funzionale alla mitilicoltura ed oggi in stato di abbandono; area che necessiterebbe di un serio intervento di riqualificazione. Si potrebbe pensare di raccordare la scogliera presente in fronte allo stabilimento con la linea di costa della spiaggia libera attraverso la demolizione di un’ulteriore porzione del setto murario e la realizzazione di un ulteriore tratto di scogliera andando così ad armonizzare il tutto anche dal punto di vista paesistico ambientale e garantendo una solida continuità della nuova linea di costa. Si potrebbe anche proporre la demolizione del manufatto abbandonato prevedendo al suo posto la realizzazione di idonei servizi pubblici correlati alla spiaggia libera ed adeguatamente mitigati dal punto di vista paesaggistico ambientale”.

Fatte queste premesse e “valutato l'interesse pubblico al permanere della scogliera sanata in funzione di difesa dall'erosione costiera e in funzione del recupero della fruibilità della linea di costa”, la mozione intende impegnare l'amministrazione comunale su tre punti. Il primo è “procedere alla rimodulazione delle concessioni demaniali marittime in essere in capo alla società proprietaria dello stabilimento Le Terrazze considerando l'intera linea di costa fronteggiante lo stabilimento quale prolungamento dell'unica spiaggia libera di Porto Venere”; il secondo è l'impegno “a modificare, conseguentemente a quanto espresso al punto precedente, il Pud (Piano di utilizzazione delle aree demaniali) di Porto Venere prevedendo l'estensione della spiaggia libera anche sulla nuova mantellata di scogli in fronte allo stabilimento Le Terrazze”; infine “a progettare e realizzare un intervento di raccordo fra la spiaggia e la scogliera che garantisca solidità alla libera fruizione della costa, e che garantisca un adeguato recupero paesistico ambientale del contesto, attraverso anche l'utilizzo degli introiti derivati dalle sanzioni ambientali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News