Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Aprile - ore 14.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Frana Camogli, palombari del Varignano al lavoro per recuperare i feretri

Dopo la rovinosa frana dei giorni scorsi.

Oggi una salma
Il crollo del cimitero di Camogli

Golfo dei Poeti - Ha preso il via stamattina, come previsto dal cronoprogramma, il Centro operativo avanzato che si occuperà di seguire e coordinare tutte le operazioni a mare e a terra relative al crollo della falesia di Camogli, avvenuto lunedì scorso, che ha visto franare in mare parte del locale cimitero. Nel corso della mattinata sono partite le operazioni a mare da parte del Gruppo Operativo Subacquei del Comando "Teseo Tesei" del Varignano, coordinati in questa operazione dal comandante Giampaolo Consoli.
Per quanto riguarda gli interventi a mare, è stato avviato oggi il monitoraggio di un’area di circa 50mila metri quadri, allargata oltre il fronte di frana per non lasciare nulla di intentato in termini di ricerca di feretri o di resti. I palombari della Marina si sono mossi utilizzando sia tecniche visive che apparecchiature elettroniche. Sono 20 i palombari a disposizione, che si alternano a ciclo continuo, operando a 2 o 4 alla volta, facendo riferimento a due battelli differenti. Gli operatori stanno conducendo un lavoro molto accurato, non semplice a causa dei bassi fondali, fattore che porta alla presenza di materiali in sospensione che riducono mobilità e visibilità. Nella giornata di oggi è stata recuperata una salma, per un totale di 21 recuperate dal crollo, a cui si aggiungono 2 salme recuperate fuori dal Comune e su cui sono in corso accertamenti per capire se siano ascrivibili al crollo o meno.
Per quanto riguarda gli interventi a terra, il Centro Operativo Avanzato ha stilato un cronoprogramma delle operazioni. Da domani inizieranno le operazioni di messa in sicurezza delle 2 cappelle poste sul ciglio della parete franata: martedì saranno stese le reti metalliche, mercoledì ne sarà rimossa una delle due, che risulta vuota, e giovedì sarà invece smontata l’altra, che contiene 8 feretri.
Prosegue inoltre l’opera di spostamento dei feretri dai loculi non interessati direttamente dal crollo, già avviata nei giorni scorsi e quasi conclusa: da domani si agirà sulle ultime 11 file di loculi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News