Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Aprile - ore 23.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Addio a Vito Zito, che sul Golfo scoprì l'amore per la scena

Aveva soltanto 48 anni. A Porto Venere aveva gestito La Tavernetta.

Venerdì l'ultimo saluto
Vito Zito in scena

Golfo dei Poeti - Si è prematuramente spento lo scorso 21 marzo al Policlinico di Modena Vito Zito. Aveva soltanto 48 anni. Nato in Germania da papà Pietro, di origine palermitana, e mamma Isolde, tedesca, negli anni Ottanta era approdato in Emilia Romagna, per poi arrivare sul Golfo negli anni Novanta, precisamente a Porto Venere. Qui, assieme al padre, gestì lo storico ristorante La Tavernetta, in Piazza Bastreri. E sempre nello splendido borgo ha gestito con l'amico Andrea Merlino l'affittacamere La Tortuga. In riva al Golfo si è anche avvicinato al teatro, iniziando a frequentare i laboratori teatrali e di recitazione dell'amico Lorenzo Micoli, attore e regista insieme al quale contribuì a far crescere la compagnia-laboratorio 'I Braccini Colti', distinguendosi per talento e simpatia, sia dentro, sia fuori la sena. Esilarante la sua interpretazione di Michele nella farsa "Pericolosamente" di E. De Filippo, o quella del signor Lamb ne "Il Candidato" di H. Pinter , che ebbe l'onore ed il piacere, insieme a Micoli e all'attrice Irene Elisa Parenti, di recitare anche presso il Piccolo Teatro di Milano, al cospetto del grande Luca Ronconi, che nell'occasione gli riservò sentiti complimenti. La sua ultima apparizione in scena (per il Teatro della Fonte, di cui era segretario) prima dello stop dovuto alla pandemia, risale al concorso di cabaret 'Il Camallo d'oro', che lo ha visto prodursi in divertenti intermezzi. Negli ultimi anni, complice la forte amicizia con Costantino Scocca, aveva iniziato a frequentare il Coro Lirico della Spezia, distinguendosi come baritono e per il senso della scena. Venerdì 26 marzo alle ore 16 sarà possibile dare un ultimo saluto a Vito Zito presso la sala del commiato del cimitero dei Boschetti in occasione della cerimonia tenuta dal Pastore della Chiesa Evangelica Pentecostale Geremia Cammarano.
"Una grave perdita per le attività di spettacolo e culturali del Golfo dei poeti, che ha lasciato sgomenti tutti suoi amici e colleghi, oltre all'intera comunità del comune di Portovenere che lo aveva apprezzato sia come esercente che come artista, oltre che come amico e compaeseano", lo ricordano gli amici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News