Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Luglio - ore 23.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sosta selvaggia a Porto Venere, gli autisti Atc: "Corse limitate al Cavo"

I sindacati in blocco chiedono di fermare gli autobus prima del centro abitato e di implementare il Girobus. Richiesta anche una presenza maggiore di Polizia municipale.

Mezz'ora per fare poca strada

Golfo dei Poeti - I problemi di circolazione della Napoleonica e gli ingorghi lungo la strada che attraversa il centro abitato di Porto Venere ritornano d'attualità, come ogni anno. E come ogni estate a lamentarsi ci sono anche gli autisti dei mezzi di Atc Esercizio e i sindacati che li rappresentano.

Il contingentamento degli accessi alle spiagge del litorale lericino ha spinto ancora più giovanissimi e non solo a prediligere le scogliere e gli arenili di Porto Venere e della Palmaria. E' così che negli ultimi fine settimana gli autisti hanno dovuto fare i conti con auto e furgoni parcheggiati ovunque, ma soprattutto con decine di scooter lasciati sul ciglio della carreggiata, tanto che spesso i conducenti sono dovuto scendere a spostare i motocicli. L'episodio più grave si è verificato sabato pomeriggio, quando una vettura di Atc ha impiegato 30 minuti per percorrere il breve tratto di strada che va dal capolinea posto di fronte al Comune alla località Olivo.

Per questi motivi i rappresentanti di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Faisa - Cisal e Cobas Lp hanno richiesto un incontro con l'amministrazione comunale di Porto Venere e hanno annunciato all'azienda che se necessario intraprenderanno "tutte le possibili forme di tutela" segnalando "la situazione della viabilità e della sosta selvaggia di auto e moto complice il massiccio afflusso di bagnanti da cui consegue un netto e preoccupante peggioramento di problematiche già presenti e più volte segnalate negli anni
scorsi".
"Gli autobus presi d'assalto prima ancora di giungere al capolinea - proseguono i sindacati - che solo grazie all'ausilio di personale Atc riesce ad essere contingentato, lo sproporzionato afflusso di auto e soprattutto moto e scooter parcheggiati in ogni dove (compresi curve e strettoie) che rendono impossibile un corretto e sereno svolgimento del proprio lavoro. Ssorpassi ai danni di autobus sia a destra che a sinistra nel tragitto sul lungomare durante le numerosissime e lunghe attese. Tutto ciò unito alle decennali problematiche della strada Napoleonica dove i numerosi posteggi "selvaggi" costringono ad invadere la corsia opposta mettendo a repentaglio la sicurezza e le patenti di chi lavora".

Per questi motivi le sigle sindacali chiedono "anzitutto la limitazione delle corse alla località Cavo, con la conseguente istituzione di bus navetta che colleghino il borgo di Porto Venere la stessa località Cavo". Infine i sindacati sollecitano "una più assidua ed incisiva presenza di Polizia municipale lungo il percorso".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News