Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 11.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Pessina firmò con l'Atalanta e chiese di poter andare allo Spezia"

Gianluca Andrissi e quel mancino che tutta la serie B 17/18 voleva

una mezzala per mancini
Nahuel Estevez e Matteo Pessina

Fuori provincia - Gavetta. Parola magica nel vocabolario di Gianluca Andrissi. Per lui se Matteo Pessina è arrivato in Nazionale e si candida per un posto all'Europeo, lo si deve anche al suo essere cresciuto per gradi. "Lo vedevo già nei giovanissimi del Monza a 14 anni che aveva qualcosa. A 16 anni lo portai subito ad allenarsi con la prima squadra. Lo ripresi al Como, dopo i prestiti di Lecce e Catania, e segnò 9 gol da centrocampista. Aveva 19 anni". Talento sì, ma poi anche tanto duro lavoro. "Lui è uno che appena arriva in un ambiente nuovo studia la situazione, poi si mette con impegno, voglia e intelligenza e migliora minuto dopo minuto. Ora, rispetto a qualche anno fa, è anche aumentato di cilindrata anche a livello fisico. Studiando il match analysis è il calciatore che corre più di tutti in serie A. Poi ha qualità, senso tattico e sa giocare ovunque".

Nell'estate del 2017 fu il primo acquisto di Andrissi da diesse dello Spezia. "Appena arrivato ero già d'accordo con Chisoli e Micheli per chiederlo in prestito. Lui era appena diventato dell'Atalanta in uno scambio con il Milan. Una mattina di giugno salii a Bergamo da Giovanni Sartori e Matteo aveva appena firmato. 'Io se possibile vorrei andare in prestito allo Spezia in serie B', gli disse. Poi però non fu così facile...".
Già, perché Gian Piero Gasperini se lo studiò in ritiro per tutta un'estate. "Ce lo ha lasciato il 30 di agosto. E in cadetteria lo volevano tutti. Ho anche pensato anche di non farcela a portarlo allo Spezia ad un certo punto. Fare la gavetta è ciò che lo ha portato ad essere il calciatore che è oggi, oltre al talento innato ovviamente. All'Europeo con l'azzurro? Glielo auguro di cuore".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News