Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 22.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Omicidio Colabrese, Del Monaco condannato a 16 anni e 8 mesi

Il cadavere del 27enne di Sulmona era stato ritrovato nei boschi di Cerri di Arcola nel 2015. L'amico sosteneva di averlo accompagnato in stazione, ma è finito per essere l'unico indagato.

In Cassazione
L'uscita delle auto dei Carabinieri dalla caserma

Fuori provincia - Omicidio e spaccio di stupefacenti. Sono questi i reati per i quali è stato condannato in via definitiva Francesco Del Monaco, ritenuto il colpevole dell'omicidio di Giuseppe Colabrese, 27enne di Sulmona il cui cadavere era stato ritrovato da un cacciatore il 9 ottobre del 2015 nei boschi di Cerri, nel comune di Arcola.
Nei giorni scorsi la Corte di cassazione ha emesso la condanna a 16 anni e 8 mesi per il giovane che oggi ha 27 anni e che ieri è stato trasferito nel carcere di Lanciano.

I Carabinieri della Spezia avevano condotto le indagini dopo il ritrovamento della salma, attribuendola tramite il test del Dna a Colabrese, la cui scomparsa era stata denunciata dai genitori dalla fine di agosto. Il ragazzo, infatti, era partito dall'Abruzzo per una vacanza con l'amico Del Monaco, portando con sé un borsone e tremila euro in contanti, ma ad un certo punto non aveva più fornito alcuna notizia di sé ai familiari. Dopo averlo cercato invano per settimane i genitori si erano rivolti a "Chi l'ha visto..?", anche perché l'amico Del Monaco sosteneva di averlo accompagnato il 6 agosto alla stazione per raggiungere la Sardegna, ma ben presto è giunta la notizia ferale della morte del ragazzo. Gli inquirenti hanno immediatamente puntato la lente sull'amico, unico sospettato dell'omicidio, avvenuto colpendo alla testa la vittima.

Del Monaco aveva scelto il rito abbreviato ed era stato condannato in primo grado nel 2018 dal Tribunale della Spezia e nel 2019 dalla Corte d’Appello di Genova a 18 anni di reclusione per omicidio e occultamento di cadavere, più due reati legati allo spaccio. Condanna confermata in gran parte giovedì scorso dalla Cassazione che rinviato invece davanti alla Corte d’appello di Milano il fascicolo riguardante l’occultamento di cadavere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News