Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 07 Maggio - ore 09.28

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Zona gialla dal 26 aprile, un pass per spostarsi fra regioni

Ripartono le attività all'aperto, Draghi e Sperzana in conferenza stampa: "Governo si è preso un rischio ragionato". Tutte le scuole in presenza in zona gialla e arancione.

resta coprifuoco

Fuori provincia - “La cabina di regia ha anticipato al 26 aprile l'introduzione della zona gialla, con un cambiamento rispetto al passato: ci sarà precedenza alle attività all'aperto, quindi anche ristorazione a pranzo e cena e scuole di ogni ordine e grado che riapriranno in presenza nelle zone gialle e arancione. Nelle zone rosse ci saranno modalità che suddivideranno parte in presenza e a distanza”. Queste le principali novità annunciate dal Premier Draghi nella conferenza stampa odierna con il ministro della Salute Speranza che si è da poco conclusa.

“Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia – ha sottolineato il capo del Governo – ci prendiamo un rischio ragionato e fondato su dati che sono in miglioramento. Un rischio che incontra le aspettative dei cittadini e si fonda sulla premessa che quei provvedimenti che governano il compotamento nelle attività riaperte siano osservati scrupolosamente, occorrerà una sensibilizzazione particolare perché vengano osservati. Si tratta di un'opportunità straordinaria per l'economia e la vita sociale”.
I provvedimenti riguarderanno non solo scuole e ristorazione ma anche piscine, cinema, teatri, eventi sportivi, musei, palestre, fiere e congressi, trasporti, parchi tematici e centri termali. “Gli spostamenti saranno consentiti fra regioni gialle – ha aggiunto Draghi – e poi con un certificato fra quelle di colore diverso”.

"Queste aperture – ha detto invece Speranza, difeso dal premier dai recenti attacchi politici – sono una risposta al disagio di categorie e giovani e portano maggiore serenità nel Paese e pongono le basi per la ripartenza dell'economia. Dobbiamo lavorare sulla sfida di assicurare che dopo la ripresa dei prossimi mesi continueremo a crescere e tenere alto il livello dell'occupazione, dopo tantissimi anni in cui purtroppo la situazione è stata diversa. Nei luoghi all'aperto riscontriamo una difficoltà significativa nella diffusione del contagio, applicheremo questo principio nell'ambito della ristorazione e non. Auspico che il quadro epidemiologico migliorerà per programmare ulteriori aperture per le attività che non si svolgono all'aperto. Il 26 aprile è la data chiave in cui ripristiniamo le zone gialle, investendo sugli spazi aperti. Poi una road map accompagnerà le riaperture: il primo giugno alcune attività sportive, il primo luglio le attività fieristiche".
Infine sul coprifuoco: “C'è un percorso di gradualità e in questa fase la scelta è stata quella di conservare la fascia oraria così come vigente ora. Il Governo valuterà settimana dopo settimana e adeguerà le misure”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News