Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Maggio - ore 18.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Recuperi e socialità, a scuola anche a luglio e agosto?

Uno degli aspetti che anche il Ministro ha voluto sottolineate è che le attività potranno svolgersi dentro la scuola oppure in spazi come teatri, cinema, musei, biblioteche, parchi e centri sportivi.

la scuola si riorganizza
Il parco della Maggiolina

Fuori provincia - Va in archivio un complicatissimo anno scolastico, condizionato dal Covid e dai diversi cambi di prospettiva dell'esecutivo nazionale. Ad un mese dalla fine delle lezioni un'unica certezza: le bocciature torneranno ad essere contemplate nella valutazione finale per l'accesso agli esami dopo la "moratoria" di un anno fa. Nel frattempo il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi sta studiando le mosse per usare al meglio i mesi estivi non solo per permettere a chi ne ha bisogno di recuperare ma anche per alimentare altre attività collaterali non meno importanti per il percorso scolastico degli studenti. E così a partire dal mese di giugno potrebbero partire i corsi didattici di recupero da riprendere poi a settembre prima del rientro a scuola. Luglio e agosto potrebbero essere invece quelli preposti a corsi e attività legate alla socializzazione e agli aspetto ricreativi.

Il decreto sostegni ha stanziato 150 milioni di euro per i recuperi: saranno distribuite alle scuole che decideranno autonomamente quali interventi adottare. Ma a quanto pare sul piatto dovrebbero finirci anche i 300 milioni residui dal Pon-Scuola 2014-2020, che il ministero dell’Istruzione è pronto a sbloccare. Tutti questi corsi estivi previsti dal Ministero prevederanno il coinvolgimento dei docenti volontari, pagati extra, e di esperti esterni, e anche la frequenza da parte degli studenti sarà su base volontaria. Uno degli aspetti che anche il Ministro ha voluto sottolineate è che le attività potranno svolgersi dentro la scuola oppure in spazi come teatri, cinema, musei, biblioteche, parchi e centri sportivi. E ancora: le attività ricreative per i bambini saranno strutturate come modello dei centri estivi. Laboratori di coding e robotica, arte e musica, sport, modello summer school o campus, per i più grandi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News