Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Aprile - ore 13.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un bivacco nei boschi di Calice per spacciare droga

un arresto e una denuncia
Un bivacco nei boschi di Calice per spacciare droga

Cinque Terre - Val di Vara - Colpo allo spaccio in Val di Magra: un pusher in manette e un altro denunciato. Continua senza sosta l’opera di contrasto Allo spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando compagnia Carabinieri di Sarzana.
Ieri Carabinieri dell’Aliquota radiomobile, nel corso dell’attività di controllo finalizzata anche alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti da strada, hanno constatato alcuni movimenti sospetti nei boschi di Calice, un anomalo andirivieni di soggetti, alcuni dei quali già noti per essere stati già segnalati per uso personale di sostanze stupefacenti. A questo punto i carabinieri, nel pomeriggio, hanno individuato un bivacco che due cittadini marocchini, in Italia senza fissa dimora, avevano impiantato ed utilizzavano come base operativa per incontrarsi con giovani tossicodipendenti della Val di Magra ai quali vendere la droga.
Cinturata l’area, i carabinieri sono intervenuti e hanno bloccato i due, prima che uno di loro riuscisse a disfarsi della droga: sono stati così recuperati e sequestrati 21 grammi di cocaina, già suddivisi in dosi pronte per lo spaccio al minuto, ed un bilancino di precisione nascosti in un barattolo in vetro chiuso ermeticamente, che uno dei due nascondeva indosso. L’altro ha dichiarato ai carabinieri di essere minorenne ma i militari, non convinti dell’età, lo hanno portato all’ospedale dove a seguito di esame radiografico è risultato maggiorenne. Lo stupefacente, una volta venduto, avrebbe fruttato ai due circa duemila euro.
Lo straniero indosso al quale è stato trovato lo stupefacente è stato arrestato e, dopo una nottata trascorsa in camera di sicurezza in caserma, nella mattinata odierna è stato condotto davanti al giudice del Tribunale della Spezia per l’udienza direttissima, mentre l’altro è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità giudiziaria spezzina per concorso nel medesimo reato. L’udienza direttissima si è conclusa con la convalida dell’arresto e il divieto di dimora nella provincia Spezzina. Al termine dell’udienza però, il maghrebino non è tornato libero: a suo carico pendeva infatti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di La Spezia a seguito di precedenti indagini dei Carabinieri su reiterate attività di spaccio da lui compiute e di violazioni del divieto di dimora nella provincia di La Spezia: è stato così arrestato e accompagnato presso il carcere della Spezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News