Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno - ore 16.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Furti sui treni dei turisti, denunciate sei donne nomadi

Hanno sottratto il portafoglio ad un turista sudafricano, i Carabinieri le hanno pizzacate a Deiva Marina.

Controlli dei Carabinieri sui treni

Cinque Terre - Riviera di Levante - La tecnica è la solita: sfruttano la ressa che si crea nel momento di scendere dagli affolatissimi treni per le Cinque Terre e, simulando uno scontro, sfilano il portafolgio del malcapitato senza che questi se ne accorga. Nel caso se ne accorga, la fretta di abbandonare il treno e la calca non permette di solito di reagire. Ma questa volta è andata male ad un gruppo di nomadi, acciuffati dai Carabinieri ai Deiva Marina dopo aver ricevuto la segnalazione da un turista appena derubato.

E' stato un fine settimana di controlli sui treni per gli uomini di Monterosso, Riomaggiore, Levanto e Deiva Marina, in particolare sulla tratta dalla Spezia e Deiva. Un'operazione che ha fruttato la denuncia di sei donne rom, di cui due maggiorenni (entrambe incinte) e quattro minorenni per furto aggravato.
La vittima è un 45enne sudafricano, che ha avuto prelevato il portafoglio con soldi e documenti. Sceso dal treno che dalla Spezia lo aveva condotto a Riomaggiore, si è accorto del furto, e ha quindi denunciato l’accaduto ai Carabinieri che hanno subito allertato le pattuglie presenti negli scali ferroviari e sui convogli in direzione Genova.
A Deiva il fermo delle sospette, poi riconosciute dal turista sudafricano come le autrici del furto. La refurtiva non è stata ritrovata, segno - secondo i carabinieri - della presenza di un complice, generalmente maschio, al quale hanno probabilmente dato il portafoglio.

L’operazione ha visto impegnate, in tre giorni, una decina di pattuglie a piedi della compagnia carabinieri del capoluogo con personale in abiti civili ed in uniforme che hanno vigilato sulla sicurezza di pendolari e turisti viaggiando con loro sui treni regionali.
Nel corso dell’Operazione sono stati identificati soggetti con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, che saranno destinatari di richiesta di foglio di "via obbligatorio" per impedire loro di tornare nei Comuni della riviera e che le stazioni dell’Arma chiederanno alla questura di emanare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News