Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cronaca

Il Comune della Spezia chiede lo stato di calamità

Evacuate famiglie e operai nella zona degli Stagnoni. La strada Pitelli-Arcola interrotta da un frana

Via Valdilocchi allagata

L’amministrazione comunale rende noto che tutte le criticità sul territorio comunale spezzino sono sotto controllo e in fase di risoluzione.
La pioggia incessante ha provocato l’esondazione del canale Fossamastra che ha comportato la temporanea chiusura di Via Valdilocchi tra via Privata Oto e l’area antistante la Metro. Altri allagamenti si sono verificati in Via della Concia e in Via degli Stagnoni con seri danni alle attività artigianali che insistono nella zona. Si è provveduto, con l’ausilio di un mezzo galleggiante, all’evacuazione di alcune famiglie e di un gruppo di operai che lavoravano in zona. Successivamente, con l’utilizzo delle idrovore, le problematiche sono stati risolte o sono in via di risoluzione. Altre due piccole esondazioni hanno interessato il torrente in Via della Pieve e il canale Rossano in Via Lunigiana che, dopo l’intervento dei tecnici comunali, sono rientrate.
Attualmente la criticità più grossa interessa Pitelli dove un movimento franoso ha interrotto la strada che collega Pitelli con Arcola.
Il Comune della Spezia ha richiesto lo stato di calamità e già dalle prime ore della mattina ha provveduto ad attivare il Coc (Centro operativo comunale) dove vengono coordinate le operazioni protezione civile e accolte le richieste di intervento. A tal proposito i cittadini possono, per situazioni di emergenza, contattare il numero 0187 501172.
Al momento il personale di Protezione civile e i volontari sono sul territorio per monitorare la situazione. Permangono alcune situazioni di disagio dovute a piccoli smottamenti e non esistono situazioni di pericolo imminente. Sono previste ancora precipitazioni e per questo motivo permane una condizione di allerta meteo e di grande attenzione. E’ auspicabile che durante la notte l’intensità della pioggia possa diminuire per non creare ulteriori danni e situazioni di pericolo.

Più informazioni